Cultura
Evento

Mozzate, successo per la giornata del Fai d'autunno

Più di trecento persone hanno visitato il castello del Seprio, la chiesa di San Bartolomeo e la Villa Scalabrino.

Mozzate, successo per la giornata del Fai d'autunno
Cultura Comasca, 23 Ottobre 2021 ore 16:43

Mozzate, nel weekend più di trecento persone hanno aderito con entusiasmo all’appuntamento del «Fai d’autunno», visitando sia il castello del Seprio sia la chiesa di San Bartolomeo e la Villa Scalabrino, veri e propri «tesori» storici e artistici del paese, che eccezionalmente i cittadini hanno potuto ammirare come in rare occasioni.

Mozzate, successo per la giornata del Fai d'autunno

Le visite sono state gestite dal gruppo giovani del Fai di Como ed erano organizzate in gruppi di 15 o 20 persone accompagnate da una guida turistica. «È stato davvero bello vedere così tanta gente interessata a visitare i nostri beni culturali, muovendosi per il paese e vivendolo in modo differente. E’ stata una bella occasione per promuovere il nostro comune alle molte persone arrivate da altri paesi, ma anche agli stessi mozzatesi che hanno potuto visitare luoghi a loro cari, solitamente chiusi al pubblico», ha commentato la vicesindaco e assessore alla Cultura Francesca Preatoni, aggiungendo: «Abbiamo vissuto due giornate di cultura, tra storia, beni architettonici di pregio e valore artistico e musica con gli Stradivari dell’Accademia concertante d’archi di Milano. E’ stata una sana boccata d’aria fresca di cui avevamo proprio bisogno dopo questi due anni di chiusure e sacrifici». E ancora: «Un ringraziamento speciale all’Accademia musicale e al maestro Benaglia, alla famiglia Cornaggia per aver aperto la loro cappella privata, all’artista Nicola Ormas per averci prestato le sue opere e soprattutto al Fai giovani di Como per averci offerto questa bella opportunità».

TORNA ALLA HOME