Uboldo

Mostra d'Arte Sacra in San Cosma, solo opere "Made in Uboldo"

La presidente dell'associazione Per Uboldo: "Abbiamo scelto solo artisti locali perché il nostro paese è una vera e propria culla di bravi artisti che vanno fatti conoscere al grande pubblico"

Mostra d'Arte Sacra in San Cosma, solo opere "Made in Uboldo"
Cultura Saronno, 19 Settembre 2021 ore 15:15

Una Mostra d’Arte Sacra all’interno di un luogo sacro, organizzata da una associazione di Uboldo con soli artisti di Uboldo. E’ questa in estrema sintesi la proposta della neonata Associazione culturale Per Uboldo che organizza “Arte Sacra in San Cosma".

Arte Sacra in San Cosma, appuntamento a Uboldo

Si tratta di una mostra di arte sacra, realizzata in collaborazione con la Parrocchia dei SS. Pietro e Paolo di Uboldo e con il patrocinio del Comune di Uboldo, che sarà inaugurata Domenica 26 Settembre nella Chiesa di San Cosma - in occasione della festività dei Santi Cosma e Damiano - alle ore 10,00. Sarà anche l’occasione per una breve visita guidata alla Chiesa di San Cosma.

La particolarità della mostra è che saranno esposte solo opere di artisti uboldesi. Più precisamente di quattro artisti uboldesi: Maria Enrica Ciceri, Bruno Rocca, Giuseppe Sinelli, Fabrizio Vendramin.

“Dopo aver contribuito alla realizzazione del libro su Gianni Rodari a Uboldo – spiega la Presidente dell’Associazione culturale Per Uboldo, Nunzia Venturi -, vogliamo proporre questa Mostra di Arte Sacra perché abbiamo come obiettivo lo sviluppo, sociale, culturale, turistico ed economico del nostro paese, Uboldo. Riteniamo che lo sviluppo passi anche dalla valorizzazione di un bene culturale e dalla sua fruizione. Ecco perché abbiamo avviato un progetto per riaprire al pubblico le chiese di Uboldo per valorizzarle e dare la possibilità alla cittadinanza e non solo di visitarle e conoscerle. Abbiamo deciso di partire dalla Chiesa dei Santi Cosma e Damiano, quella più centrale e più conosciuta dagli uboldesi. La riapriamo con una prima iniziativa: una Mostra d’Arte. Ma non una Mostra d’Arte qualunque, bensì una Mostra d’Arte Sacra organizzata da una associazione di Uboldo, in una chiesa di Uboldo con soli artisti di Uboldo. Abbiamo scelto solo artisti locali perché il nostro paese è una vera e propria culla di bravi artisti che vanno fatti conoscere al grande pubblico".

L'associazione Per Uboldo

L’Associazione culturale Per Uboldo è nata nel mese di febbraio 2020 e, nonostante il periodo di pandemia da Covid, non si è mai fermata. Lo scorso mese di ottobre ha collaborato con l’Editore Macchione alla realizzazione del volume “Scritto e firmato da Gianni Rodari” dedicato al registro di classe della terza elementare di Uboldo dove nacque la FANTASTICA del grande scrittore.

Ora propone una mostra di arte sacra con artisti di Uboldo propedeutica ad un progetto per riaprire al pubblico e per valorizzare le chiese di Uboldo.

“La nostra speranza è che gli uboldesi e non solo possano apprezzare questa Mostra d’Arte Sacra, possano ammirare le opere di artisti nostri concittadini, e possano iniziare a riappropriarsi della Chiesa dei Santi Cosma e Damiano. Solo così – conclude la Presidente Nunzia Venturi -, conoscendo la storia del nostro paese, approfondendo la conoscenza del patrimonio storico, culturale e artistico, potremo stimolare il senso di responsabilità dei cittadini verso il patrimonio artistico-culturale del territorio uboldese e promuovere comportamenti di tutela e di consapevolezza del patrimonio d’arte e di cultura”.

Tutte le informazioni

La mostra sarà inaugurata domenica 26 settembre alle 10.

Sarà visitabile gratuitamente sabato 25 settembre dalle 15 alle 20, domenica 26 settembre, sabato 2 ottobre e domenica 3 ottobre dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 e da lunedì 27 settembre a venerdì 1 ottobre dalle 17 alle 20.

Per la visita della mostra varranno tutte le norme nazionali e regionali per contrastare la diffusione del coronavirus. In particolare si ricorda che l’ingresso sarà consentito solo a persone munite di Green Pass, sarà vietato l’ingresso a persone con temperatura corporea oltre 37,5 gradi, che sarà limitato a massimo 10 visitatori per turno, sarà obbligatorio l’uso di idonee mascherine a copertura della bocca e del naso durante tutta la permanenza all’interno della mostra e sarà necessario mantenere una distanza interpersonale raccomandata di un metro e igienizzarsi le mani.