Menu
Cerca
Lonate Ceppino

Letture inclusive, 30 libri ad alta leggibilità per la biblioteca Elsa Morante

A maggio l'inaugurazione della sezione dedicata ai piccoli alunni con bisogni educativi specifici e disturbi dell'apprendimento.

Letture inclusive, 30 libri ad alta leggibilità per la  biblioteca  Elsa Morante
Cultura Tradate, 30 Aprile 2021 ore 16:14

 

 

Letture inclusive, da maggio alla biblioteca di Lonate si può. Trenta libri ad alta leggibilità arricchiranno la sezione dedicata ai più piccoli. “Un passo importante verso l’inclusione sociale, perchè leggere dev’essere un piacere per tutti”, ha detto l’assessore Poretti.

Letture inclusive in biblioteca, trenta libri ad alta leggibilità per bambini

 

New entry di spessore per la biblioteca Elsa Morante: l’amministrazione comunale ha deciso di inaugurare nei primi di maggio un’intera sezione dedicata ai piccoli alunni con bisogni educativi speciali e disturbi specifici dell’apprendimento. Una trentina di titoli, per lo più classici, che consentiranno a bambini e ragazzi di approcciarsi con i volumi inclusivi di SociaLibri, redatti con un font specifico e brevettato ad alta leggibilità ed accorgimenti per permettere proprio a tutti un’esperienza di lettura agevole.

Un nuovo settore sempre in aggiornamento

Il vicesindaco e assessore ai Servizi sociali  Veronica Poretti:

«Di comune accordo con la giunta abbiamo deciso di acquistare l’ultima collana di SociaLibri, relativa ai classici mondiali della letteratura in lingua italiana e inglese. Nuovi ed importanti titoli che accompagneranno i nostri bimbi dalle prime letture ai testi utili per lo studio delle scuole secondarie. La nostra intenzione è quella di dare vita ad un nuovo settore, sempre in aggiornamento, che risponda con successo alle diagnosi di dislessia, disgrafia, discalculia che stanno crescendo ultimamente in numero. Ma non solo: insieme ai libri in Social Font, abbiamo acquistato anche volumi di fiabe “tradotte” in Comunicazione Aumentativa Alternativa, per permettere a bimbi in età prescolare e a ragazzi con disabilità di approcciarsi alla lettura; storie simpatiche e divertenti, che non mancano di trattare temi importantissimi, come il riconoscimento e la gestione delle emozioni, l’accoglienza, la diversità”.

 “Un passo importante verso l’inclusione”

 

“Trovo che questa idea — conclude l’assessore — segni un passo importantissimo per l’inclusione sociale: leggere non deve essere una fatica e i volumi di SociaLibri sono tranquillamente fruibili anche da bambini e ragazzi che non hanno difficoltà o diagnosi. Possono leggerli tutti! Sono fermamente convinta che l’inclusione passi anche da questo: giocare insieme e non sentirsi diversi».

I libri ad alta leggibilità saranno disponibili per il prestito a partire dalle prime settimane di maggio nelle sale della biblioteca cittadina.