Menu
Cerca
Tradate

L'estate inclusiva de L'Arca: «Più in là- Solo chi sogna può volare»

Creatività, musica, danza, bolle di sapone e tanto altro nella proposta estiva della cooperativa tradatese per bambini e ragazzi fino ai 14 anni

L'estate inclusiva de L'Arca: «Più in là- Solo chi sogna può volare»
Cultura Tradate, 30 Maggio 2021 ore 11:33

 

"Più in là - Solo chi sogna può volare", la cooperativa tradatese propone a bimbi e ragazzi fino ai 14 anni laboratori creativi, con attesi ritorni, interessanti novità e la rodata formula del microgruppo inclusivo

 L'estate de L'Arca è "Più in là solo chi sogna può volare"

Creatività, musica, danza, bolle di sapone. Ce n’è per tutti i gusti nell’offerta di «Più in là- Solo chi sogna può volare», la proposta estiva de L’Arca, che cerca il bis dopo il grande successo dell’edizione 2020. Illustra lo staff dell'ente:

«Usciamo sul territorio con un ventaglio di laboratori rivolti contemporaneamente a una platea di bambini e ragazzi con e senza disabilità.  — L’esperimento inclusivo dello scorso anno ha avuto esiti assolutamente positivi e desideriamo replicare, riconfermando i corsi più gettonati e inserendo novità che siamo certi i bambini e i ragazzi potranno apprezzare».

 

Scopriamo insieme il progetto

Torneranno quindi il corso di Graffiti e il corso di Teatro, tornerà “Si vola in prima!” (dedicato ai bimbi che a settembre affronteranno il passaggio dalla scuola materna alle elementari, ndr); prima esperienza invece per il corso di Danza Fiabe Bolle, rivolto ai bambini dai 6 ai 10 anni per un viaggio a tutto tondo nel mondo della fantasia, e per la combo Rap e Hip Hop, un’energetica full immersion per i ragazzi dagli 11 ai 14 anni nel mondo della street dance e nella cultura metropolitana.

 

«Ma il nostro fiore all’occhiello — continuano gli organizzatori — sono le ore con i ragazzi di «Più in là - Special», piccoli con disabilità che, grazie al rapporto educatore-utente 1:1, potranno essere inseriti nei vari corsi, sperimentando in un contesto protetto la bellezza del poter giocare con i loro coetanei e divertirsi con il nostro team educativo, alternando le varie attività proposte nei laboratori con momenti di stimolazione multisensoriale». New entry, infine, l’iniziativa di conciliazione promossa da regione Lombardia Aut-door summer, uno spazio di accoglienza mattutino per bambini e ragazzi con autismo attivo dal lunedì al venerdì, nell’ambito del quale verranno proposte attività in micro-gruppo volte a favorire lo sviluppo ed il potenziamento delle abilità sociali.