Cultura
gli scatti dall'Uganda

Il nuovo ospedale di Emergency in mostra a Villa Pomini

Un progetto importante dedicato alla cura dei più piccoli

Il nuovo ospedale di Emergency in mostra a Villa Pomini
Cultura Valle Olona, 09 Gennaio 2023 ore 10:02

Il nuovo Ospedale realizzato da Emegency è stato aperto ad Entebbe (Uganda) il 19 aprile 2021 e le fotografie di questa struttura saranno esposte in Villa Pomini a Castellanza da sabato 14 gennaio.

Il nuovo ospedale di Emergency in mostra a Villa Pomini

Dispone di 3 sale operatorie, una sala di sterilizzazione, 72 posti letto (di cui 6 di terapia intensiva e 16 di
terapia sub-intensiva), 6 ambulatori, una radiologia, un laboratorio con banca del sangue, una TAC, una
farmacia e una foresteria per ospitare i pazienti che arrivano da lontano e i loro accompagnatori.

Si tratta di una moderno centro di cura che offre assistenza gratuita e di elevata qualità in uno dei tanti
Paesi africani dove il diritto alla cura è un privilegio per pochi. Grazie agli scatti dei fotografi Marcello Bonfanti-Emmanuel Museruka-Archivio TAMassociati-Archivio EMERGENCY ONG Onlus la mostra intende perseguire diversi obiettivi.

Gli obiettivi della mostra

Uno degli obiettivi della mostra è ripercorrere la storia del progetto a partire dall’amicizia fra Gino Strada e l’architetto Renzo Piano che si è gratuitamente prestato per la progettazione dell’opera. Offrire una chiara visione della qualità progettuale del nuovo ospedale che è stato realizzato secondo il principio della “healing architetture», l’architettura che guarisce. L’ospedale è infatti stato realizzato “a misura di bambino”, curando ogni dettaglio: le animazioni sulle pareti, i colori, le grandi finestre luminose, il giardino in cui poter giocare sono stati pensati per trasmettere serenità e sicurezza, per far sentire “a casa loro” i piccoli pazienti. La bellezza, la qualità progettuale, il pregio ambientale del nuovo ospedale non sono solo fattori estetici ma sono parte del modello di cura perché contribuiscono a migliorare la vita dei piccoli pazienti sia sotto il profilo fisico che psicologico.

Un ospedale per le famiglie

Testimoniare i principi fondamentali che da sempre animano l’attività assistenziale di Emergency:
la centralità del paziente, dei suoi bisogni, della sua personalità, delle sue paure e dei suoi diritti. Il
fondatore di Emergency, Gino Strada, prima di lasciarci, parlava del nuovo ospedale ugandese
scrivendo:

“La vera bellezza di questo posto sono i bambini che ci sono dentro, le loro famiglie, che riceveranno le cure di cui hanno bisogno, ritrovando un po’ di speranza e senza l’angoscia di doversi indebitare per il resto della vita”.

Dimostrare che lo slogan “Aiutamoli a casa loro” per Emergency non è un insieme di parole vuote,
ma di fatti concreti. In Uganda, prima dell’arrivo di Emergency, c’erano solo 4 chirurghi pediatrici
per 20 milioni di bambini. Ora, grazie al nuovo Ospedale, il problema non è certamente risolto, ma
sicuramente la situazione è diversa e migliore.

Un altro tassello in Uganda

Confermare che per Emergency quello ugandese non è un’iniziativa episodica: Entebbe è infatti il
secondo tassello, dopo il centro Salam di Karthoum, dell’ANME, la Rete Sanitaria di Eccellenza in
Africa, costituita da Emergency insieme ai Ministri della sanità di 11 paesi africani per rispondere
alle esigenze di cure specialistiche di alto livello nel continente.

All’inaugurazione di sabato 14 gennaio sarà presente Manuela Valenti, responsabile della divisione
pediatrica di Emergency. La mostra sarà aperta nei giorni di:

Sabato 14 gennaio: inaugurazione ore 17
Sabato 21 e 28 gennaio: dalle 15,00 alle 18,30

Domenica: 15, 22, 28 gennaio: dalle 10,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 18,30

Seguici sui nostri canali