Curiosità

Il museo della Casa militare conquista un docente universitario

Giorgio Federico Siboni dell'Università degli Studi di Milano ha ammirato i cimeli del Risorgimento e della Grande Guerra conservati a Turate.

Il museo della Casa militare conquista un docente universitario
Comasca, 06 Novembre 2020 ore 11:00

Il museo della Casa militare Umberto I ha destato la curiosità di un grande esperto di storia, il docente dell’Università degli Studi di Milano, Giorgio Federico Siboni.

Il museo della Casa militare conquista un docente universitario

Negli scorsi giorni infatti lo studioso ha ammirato i preziosissimi cimeli risorgimentali e della Grande Guerra custoditi nella ex caserma turatese e ha portato in dono alla Fondazione un fazzoletto incorniciato, testimonianza dell’impegno irredentista in zona adriatica. «Sono venuto a conoscenza di questo museo grazie al dottor Massimo Alfano, esperto di questioni militari, che ho conosciuto in occasione della fiera Militalia. Abitando in provincia di Lecco, quindi non molto distante, ho deciso di visitare il museo e sono rimasto colpito dai suoi tesori, alcuni dei quali nemmeno presenti nei più grandi musei risorgimentali di Milano e Torino», rivela il docente, aggiungendo: «Ringrazio il volontario Dante che mi ha guidato nella visita e il presidente Frattini, che spero di incontrare il prima possibile per far nascere una collaborazione». Nutre lo stesso desiderio anche il rappresentante della Fondazione: «Se i contagi ce lo permetteranno, spero nelle prossime settimane di incontrare il professor Siboni in modo da mettere sul tavolo idee concrete per valorizzare la nostra realtà storico-culturale».

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia