Cultura
Cinema

Il film-biografia su Librandi, "Da una corsa in bicicletta" sbarca su Chili e Amazon Prime

Intanto continua il tour della pellicola, in programma al Berlinale e pronta allo sbarco negli Usa. E Silighini annuncia: "Già al lavoro per il secondo capitolo della trilogia"

Il film-biografia su Librandi, "Da una corsa in bicicletta" sbarca su Chili e Amazon Prime
Cultura Saronno, 11 Gennaio 2022 ore 17:58

Iniziata la distribuzione on demand di “Da una corsa in bicicletta” l’ultimo film del regista Luciano Silighini Garagnani incentrato sulla biografia dell’imprenditore e deputato saronnese Gianfranco Librandi.

"Da una corsa in bicicletta", il film sul deputato saronnese sul piccolo schermo

Chili offre dalla prossima settimana la visione del lungometraggio a pagamento mentre a fine mese Amazon Prime offrirà il film ai propri abbonati annuali. Anche la versione americana del colosso televisivo di Seattle ha acquistato il film che verrà trasmesso coi sottotitoli in lingua inglese e come annunciato dal regista è tutto pronto per il sequel dal titolo “A colpi di pedali”.

Non solo sequel: obiettivo trilogia

“Un titolo che ancora una volta richiama alla bicicletta avrà il secondo capitolo della trilogia sulla figura di Gianfranco Librandi che ho scritto e stiamo realizzando - anticipa il regista Luciano SIlighini - con un successo che sinceramente ci aspettavamo in quanto abbiamo realizzato un ottimo prodotto e questo grazie a uno staff eccezionale partendo da Ivan Brusa, la Quadrio di Milano, gli operatori Tagliabue e D’Anniballe e le musiche di Toti Denaro. Una squadra di professionisti eccezionali. Dal 24 gennaio saremo ancora sul set e ci divideremo tra Roma e il territorio saronnese. Racconteremo la parte inerente la discesa nel campo politico e di come la visione dell’uomo Librandi si sia concretizzata anche nel successo parlamentare”.

A febbraio tappa a Berlino e negli Usa

Il film verrà proiettato durante i giorni della Berlinale nel mese di febbraio nella capitale della Germania ed è stato selezionato in molti festival internazionali primi tra tutti quello di New York e quello di Los Angeles.

“Far conoscere ai tedeschi la storia di un grande uomo come Gianfranco è per me un onore - conclude Silighini - ma mi riempie di felicità anche portare il mio film a New York ma soprattutto a Los Angeles con una proiezione in anteprima pochi giorni prima degli Oscar”.