Cultura
Feste

Gerenzano, emoziona il presepe vivente dei giovani dell'oratorio

Il gruppo giovani dell'oratorio San Filippo Neri ha regalato alla comunità un toccante e significativo momento dal titolo «Dove la Stella s'è fermata».

Gerenzano, emoziona il presepe vivente dei giovani dell'oratorio
Cultura Saronno, 01 Gennaio 2022 ore 11:30

Gerenzano, 01

Gerenzano, emoziona il presepe vivente dei giovani dell'oratorio

Nell'arco di un'ora, attraverso le letture di alcuni brani tratti da autori vari (dai più famosi e classici a scrittori più recenti che si sono misurati sul tema del Natale), intervallati da canti della tradizione eseguiti dalla corale parrocchiale, sì è andato infatti a comporre ai piedi dell'altare un presepe composto da elementi artificiali e da personaggi reali. E la riflessione ha messo l'accento proprio sul significato degli elementi che compongono il presepe: la capanna, l'acqua, gli alberi, il popolo, gli zampognari, l'asino e il bue, la natività, gli angeli, i pastori, i Re Magi, la statuina nuova e la luce. «Tutti ogni anno utilizziamo questi elementi per comporre il presepe nelle nostre abitazioni, ma, come abbiamo voluto ricordare,  prima di ogni altra cosa il presepe è la riaffermazione dell'essenza della fede: ossia che il cristianesimo non è il frutto di una riflessione filosofica, bensì di un fatto accaduto e di tutto ciò che ne è conseguito e ne consegue», spiegano i giovani volontari, rivelando infine: «E sì una tradizione popolare, ma niente affatto ingenua, né tantomeno vagamente sentimentale, ha anzi un solido impianto teologico».