Menu
Cerca
Tradate

Festa della Repubblica: l'Amministrazione comunale omaggia i neo 18enni

 Oggi, 2 giugno,  il  sindaco ha consegnato una copia della costituzione  ai neo maggiorenni e le bande hanno regalato un breve concerto nel piazzale Mandela

Festa della Repubblica: l'Amministrazione comunale omaggia i neo 18enni
Cultura Tradate, 02 Giugno 2021 ore 17:04

 

 

“Al compimento del 18esimo anno siete entrati a far parte della vita pubblica del nostro Paese nella pienezza dei diritti e dei doveri riconosciuti ai cittadini maggiorenni”, così il sindaco Giuseppe Bascialla e l’assessore Erika Martegani hanno accolto oggi nel giorno della festa della Repubblica i ragazzi consegnando una copia della costituzione in digitale e un libro su Tradate.

10 foto Sfoglia la gallery

Festa della Repubblica, omaggio ai neo maggiorenni

Una festa della Repubblica particolare per un gruppo di neomaggiorenni. Il sindaco Giuseppe Bascialla insieme all’assessore Erika Martegani, ha consegnato loro un libro sulla città e una copia digitale della Costituzione italiana. Presenti anche le associazioni, una rappresentanza dell’Amministrazione Bascialla, il presidente del Consiglio comunale Claudio Ceriani,  oltre ai consiglieri Cavalotti e Prestinoni delle minoranze e molti cittadini che distanziati secondo le norme Covid hanno seguito l’evento festoso nel piazzale Mandela.

Ad allietare il momento le due bande cittadine di Tradate e Abbiate che si sono esibite in un brave concerto.

Il sindaco ricordando l’importanza della festa della Repubblica, ha lanciato un appello ai giovani mettendo l’accento sul bisogno di una comunità in cui proprio le nuove generazioni recitino un ruolo da protagonisti per uscire tutti insieme da questo periodo buio.

Quella di oggi è stata la prima occasione di festa "in presenza" dopo molti mesi pur nel rispetto delle norme anti Covid. L'obiettivo dell'amministrazione, pandemia permettendo, è quello di rivedere questa cerimonia per poterla il prossimo anno organizzare con eventi che possano maggiormente coinvolgere le nuove generazioni.

 Servito sulle pagine de La Settimana