Tradate

Dopo studi e approfondimenti esce un nuovo libro sulla storia di Tradate

«La grande guerra tra campagna e industria: La vita di Tradate ed Abbiate Guazzone negli anni del conflitto» del ricercatore e docente Federico Colombo

Dopo studi e approfondimenti esce un nuovo libro sulla storia di Tradate
Tradate, 07 Ottobre 2020 ore 10:27

 

 

Si conclude finalmente lo studio e l’approfondimento di uno dei periodi storici principali per la storia di Tradate: l’epoca della prima guerra mondiale. Con la pubblicazione del libro intitolato «La grande guerra tra campagna e industria: La vita di Tradate ed Abbiate Guazzone negli anni del conflitto».  Federico Colombo punta a gettare le ultimi luci sulle vicende della città nel tragico periodo tra il 1914 e il 1918 evidenziando l’operato di sindaci come Paolo Bernacchi e Vita Mayer, cercando di capire come abbiano interpretato il loro tempo e quanto abbiano influenzato lo sviluppo successivo dei due paesi.

 

 Esce il nuovo libro del ricercatore Colombo

Tradate Il ricercatore e per anni presidente dell’associazione studi storici tradatese Federico Colombo

 

Colombo, laureato in storia contemporanea alla Statale di Milano, insegnante di scuola primaria, è stato per molti anni presidente dell’associazione studi storici tradatesi e ha già pubblicato diverse opere sulla storia di Tradate e Abbiate. E dalla sua grande passione per la storia locale (è da anni consulente storico per le istituzioni e ricercatore indipendente) è nata questa nuova pubblicazione oggi disponibile su Amazon.  il libro si intitola “La grande guerra tra campagna e industria: La vita di Tradate ed Abbiate Guazzone negli anni del conflitto”

 Il contenuto dell’opera

In questa opera si potranno leggere le molte vicende politiche, amministrative, economiche e sociali vissute dai tradatesi in quegli anni così terribili: dalla fondazione dell’ospedale all’organizzazione del servizio postale, dal sostegno alle famiglie dei richiamati alle lotte tra i vari esponenti politici locali. Allo stesso tempo, si osserveranno le risposte delle due diverse amministrazioni, quella di Tradate e di Abbiate, alle diverse problematiche e crisi originate dal conflitto. Si potrà quindi studiare a fondo l’operato di sindaci come Paolo Bernacchi e Vita Mayer, cercando di capire come abbiano interpretato il loro tempo e quanto abbiano influenzato lo sviluppo successivo dei due paesi.
«Il periodo del primo Novecento è stato non solo il più terribile, ma anche il più denso di grandi cambiamenti e trasformazioni, che culmineranno nell’unione dei due comuni di Abbiate e Tradate. – illustra Colombo – Le trasformazioni non saranno solo economiche, ma avranno un influsso decisivo sulla cultura, la società e la politica. Gli anni della guerra, nel loro sconvolgimento, daranno una grande spinta a questo cambiamento, mettendo a nudo le grandi capacità di alcuni personaggi e mettendo in evidenza le debolezze di altri. In questo senso, la Grande Guerra, con il suo alto tributo, è stata un fortissimo elemento di innovazione per Tradate».
Il libro punta quindi ad analizzare nel dettaglio le vicende del periodo, per dare maggiore risalto e chiarezza a uno dei periodi storici più importanti per il nostro paese.
L’opera sarà presentata  prossimamente anche in Frera a Tradate, quando le condizioni sanitarie permetteranno a tutti di poter partecipare. È comunque già disponibile all’acquisto su Amazon.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia