Cultura
Sensibilizzazione

Cislago, Comune e scuole unite contro il bullismo

Le istituzioni scolastiche hanno organizzato iniziative di informazione e sensibilizzazione rivolte a studenti e comunità.

Cislago, Comune e scuole unite contro il bullismo
Cultura Saronno, 11 Febbraio 2022 ore 13:00

Cislago, l'Amministrazione e la Polizia locale, nell'ambito delle politiche giovanili, sostengono la campagna «Un nodo blu contro il bullismo».

Cislago, Comune e scuole unite contro il bullismo

La Giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo si è celebrata lunedì 7 e per l’occasione le istituzioni scolastiche hanno organizzato iniziative di informazione e sensibilizzazione rivolte a studenti e comunità. «Un nodo blu contro il bullismo» è lo slogan che costituisce il simbolo di questa importantissima iniziativa contro un fenomeno, che si configura come una piaga sociale. E l’obiettivo è pienamente condiviso dall’Amministrazione che si è schierata a fianco di giovani, famiglie e istituzioni scolastiche. «E’ un’assunzione di responsabilità e di impegno, da tradurre in gesti concreti, volti a contrastare un fenomeno che produce sofferenze profonde. A breve saranno riprogrammati gli incontri della Polizia locale con gli studenti e gli eventi informativi volti a contrastare i fenomeni del bullismo e cyberbullismo, progetti purtroppo posticipati a causa della pandemia», fa sapere l’assessore Romina Codignoni, aggiungendo: «Il simbolo del nodo blu è stato consegnato agli istituti scolastici, come segno di responsabilità condivisa e alleanza tra Amministrazione e scuole». E infine: «Il Ministero ha attivato l’email bullismo@istruzione.it a cui è possibile rivolgersi per fare segnalazioni. Il portale www.generazioniconnesse.it invece, è dedicato al contrasto al fenomeno del cyberbullismo nell’ambito dell’iniziativa Safer Internet Centre coordinato dal Miur in collaborazione con le principali realtà italiane che si occupano di sicurezza in rete. Inoltre Telefono Azzurro ha messo a disposizione la linea gratuita 1.96.96 per il contrasto al fenomeno. La linea di ascolto e la chat accolgono ogni richiesta di ascolto e di aiuto da parte di bambini, ragazzi fino ai 18 anni o adulti che intendono confrontarsi. La linea è attiva 24 ore al giorno, 365 giorni l’anno».

Seguici sui nostri canali