Cultura

Beppe Bergomi e Vitali in Frera con "Bella Zio"

Dalla Coppa del Mondo dell'82 a ritroso fino ai primi calci al pallone nell'hinterland milanese: ospiti in Frera Beppe Bergomi e lo scrittore Andrea Vitali.

Beppe Bergomi e Vitali in Frera con "Bella Zio"
Cultura Saronno, 24 Settembre 2018 ore 16:25

Giovedì sera Beppe Bergomi e Andrea Vitali ospiti in biblioteca Frera.

Beppe Bergomi e Vitali, la storia dello “Zio”

Sarà presentato giovedì sera in Frera il romanzo biografico “Bella Zio”. Una storia di cui si conosce già il finale: un giovane eroe sportivo, con la maglia azzurra della Nazionale, che alza la Coppa del Mondo. La storia di Beppe Bergomi però è iniziata molto prima, e a raccontarla è la penna dello scrittore Andrea Vitali che sarà presente in Frera alle 21 con l’ex difensore nerazzurro. Scopo benefico per l’evento, organizzato dal Comune con la cooperativa L’Arca onlus, cui sarà devoluto parte del ricavato dei libri.

Ricordi di un’Italia dietro a un pallone

L’Italia del Boom Economico, l’Italia del pallone, l’Italia che nell’82 si è ritrovata sul tetto del mondo. Tra ironia e paradosso, aneddoti di costume, successi e dolori, Andrea Vitali regala un bellissimo libro sulla storia di Beppe Bergomi. Lo “Zio”, com’era soprannominato per quei folti baffi che mascheravano i suoi 18 anni. La vicenda agonistica di Bergomi prende avvio nella tranquilla realtà di provincia dell’hinterland milanese. Una famiglia semplice, tra le scuole delle suore e il tempo libero all’oratorio. Un’infanzia normale con la palla al piede, nell’Italia degli Anni Sessanta. La passione per il calcio del giovanissimo Bergomi diventerà una scelta di vita, sotto gli occhi indifferenti della famiglia. Ma Beppe ha un talento fuori dal comune, e infatti salirà sul podio più alto da campione del mondo a soli 18 anni, con la maglia della nazionale. Il racconto autobiografico di Bergomi è completato dalle riflessioni nate dal confronto con Samuele Robbioni, consulente in psicologia sportiva.

Beppe Bergomi

Giuseppe Raffaele Bergomi, detto Beppe (Milano 22 dicembre 1963) è un ex calciatore italiano, di ruolo difensore, campione del mondo con la nazionale italiana nel 1982. Considerato uno dei migliori difensori della propria generazione, nel corso della sua carriera ha sempre militato nell’Inter, con cui ha vinto una Coppa Italia, un campionato di Serie A, una Supercoppa italiana e tre coppe UEFA. In quest’ultima competizione, oltre a essere il giocatore più presente in assoluto, è il calciatore italiano con più vittorie finali (a pari merito con Dino Baggio e Luigi Sartor). La vittoria del Mondiale 1982 lo ha reso a 18 anni, il più giovane calciatore italiano ad aver vinto la coppa del mondo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter