Letteratura

Alla Marnatese Vanetti il premio letterario Racconti nella Rete

La mamma di Marnate ha conquistato la giuria col suo racconto "Storia di una macchina per cucire"

Alla Marnatese Vanetti il premio letterario Racconti nella Rete
Cultura Valle Olona, 17 Luglio 2021 ore 09:43

Raffaella Vanetti, 53enne di Marnate, è tra i vincitori della ventesima edizione del premio letterario Racconti nella Rete.

Racconti nella Rete, tra i premiati anche una marnatese

C'è anche Raffaella Vanetti di Varese tra i vincitori della ventesima edizione del Premio letterario Racconti nella Rete con il racconto "Storia di una macchina per cucire".

Raffaella Vanetti vive a Marnate. Ha 52 anni, è moglie e mamma. Gestisce la rete vendita di un’azienda di prodotti benessere. Tra i suoi molti hobbies, la lettura, il bricolage, il cucito. E da qualche tempo anche la scrittura. Non scrive molto, ma scrive col cuore. Il suo mantra è “scrivi ciò che suscita emozioni positive in te e in chi ti legge”.

Il suo racconto: la sinossi

Una macchina per cucire a pedale racconta la sua vita in prima persona, dal momento del suo arrivo, nuova di pacca, nella famiglia di cui condividerà le sorti, attraverso le vicissitudini della Seconda Guerra Mondiale e del periodo post bellico, fino ai giorni nostri. Dopo essere passata per la vita e le mani delle donne della stessa famiglia e dopo un periodo di abbandono, rinascerà e condividerà la vita di altre donne in altri luoghi.

Pronto alla pubblicazione

La giuria tecnica della 20esima edizione del premio letterario “Racconti nella Rete” ha selezionato i venticinque racconti che saranno inseriti nella nuova antologia del Premio edita da Castelvecchi.

“Complimenti ai vincitori – dal presidente Demetrio Brandi – e un sincero ringraziamento a tutti gli autori che hanno partecipato con entusiasmo a questa ventesima edizione, contribuendo con la qualità delle loro opere a far crescere ulteriormente il nostro concorso”.

La selezione si è svolta nel sito www.raccontinellarete.it  ed ha visto la partecipazione di un grande numero di scrittori italiani e non solo.

I vincitori saranno premiati a Lucca in occasione della 27esima edizione del festival LuccAutori, in programma dal 18 settembre al 3 ottobre 2021 alla Biblioteca Agorà, Palazzo Bernardini, Isi Barga e Villa Bottini. Nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 ottobre, in programma a Villa Bottini, alla presenza degli autori vincitori del premio, sarà presentata in anteprima la nuova antologia contenente i racconti selezionati. Il disegno di copertina è stato realizzato dall’animatore e regista Bruno Bozzetto.

Tutti i vincitori

Il premio Buduàr per il miglior racconto umoristico è stato assegnato a Maria Grazia Scalas per il racconto “Blu killer”, mentre il premio Aidr (Associazione Italiana Digital Revolution) al vincitore più giovane, Alessandro Castrichella, per il racconto “Arnold”.

Il vincitore della sezione “Racconti per Corti” sarà indicato nei prossimi giorni.  Il cortometraggio, che verrà realizzato a Lucca dalla Scuola di Cinema Immagina diretta da Giuseppe Ferlito, sarà presentato in anteprima assoluta sabato 2 ottobre a Villa Bottini.

I venticinque vincitori in ordine alfabetico:

  • Stefania Asuni “La vista di carta” (Catanzaro)
  • Tullio Bugari  “Cammino ancora” (Iesi)
  • Alessandro Castrichella “Arnold” (Roma)  premio AIDR
  • Teresa Celestino “Lessico” (Sabaudia)
  • Luca Cremonini “Vin zò”   (Roma)
  • Ersilia Crisci “Margherita”  (Napoli)
  • Roberta D’Elia “Lettere d’amore” (Milano)
  • Fabrizio Fraleoni “La ragazza di cristallo” (Roma)
  • Cristina Gatti “Le quattro strade” ( Firenze)
  • Antonio La Sala “Il Paese dell’Annuncio” (Lucca)
  • Giovanni Lai “Quando arriva la notte” (Bracciano)
  • Giulia Meattini “Lettere smarrite” (Siena)
  • Maria Nives Pasqualini “Questione di sangue”  (Verona)
  • Concetta Pintacuda “Il falò dei vocabolari” (Torino)
  • Vanessa Policicchio Rizzoli “Il mago” (Latina)  (sezione racconti per bambini)
  • Sofia Ricci  “Umanoidi e chitarre elettriche” (Perugia)
  • Veronica Santoro “Notturno berlinese” (Verona)
  • Maria Grazia Scalas  “Blu killer”  (Cagliari)  Premio Buduàr
  • Francesco Sindaco “Lupi” (Bologna)
  • Giulia Sorcioni “Linda” (Roma)
  • Simonpietro Spina “Addio mondo”  (Catania)
  • Licia Tumminello  “L’ABC del pifferaio” (Crema)  (sezione racconti per bambini)
  • Raffaella Vanetti “Storia di una macchina per cucire”  (Varese)
  • Valeria Vecchié  “Lezione di leggerezza” (Modena)
  • Valentina Zinzula  “I tre Draghi” (Pontremoli) (sezione racconti per bambini)