Cronaca

Voleva uccidere la ex, condannato ai domiciliari

Aveva avvisato il 112 della sua intenzione di uccidere la ex moglie e i carabinieri lo avevano fermato: ora dovrà stare ai domiciliari.

Voleva uccidere la ex, condannato ai domiciliari
Cronaca Saronno, 26 Agosto 2018 ore 12:06

Il Tribunale ha deciso la condanna ai domiciliari per l’uomo di Viggiù che ad agosto era stato fermato mentre andava a casa della ex a Cislago armato di coltello.

Voleva uccidere la ex, non potrà uscire di casa

Prima aveva chiamato il 112, aveva detto all’operatore di voler uccidere la sua ex e poi era andato a casa di lei, a Cislago, armato di coltello. Quell’8 agosto però i militari, proprio grazie alla sua telefonata, erano riusciti ad anticiparlo, mettendo in salvo la donna e fermando lui, ricoverato poi nel reparto psichiatrico. Ora, il giudice per le indagini preliminari di Busto Arsizio ha disposto i domiciliari per il 48enne di Viggiù, accusato anche di atti persecutori.

Puoi leggere qui la vicenda completa

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter