Cronaca

Vigilanza estiva, intensificati i servizi di controllo: tre persone denunciate

Particolare attenzione è stata posta ai controlli di stazioni ferroviarie e di autolinee, zone turistiche lacuali, siti di interesse culturale, principali arterie stradali e aree di confine con la Confederazione Elvetica.

Vigilanza estiva, intensificati i servizi di controllo: tre persone denunciate
Cronaca Valli e Laghi, 27 Agosto 2018 ore 16:57

Vigilanza estiva: intensificati i servizi di controllo volti al contrasto dei furti in abitazione e per garantire la sicurezza stradale.

Vigilanza estiva: intensificati i servizi

Proseguono, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di vigilanza estiva disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Varese, i controlli dei carabinieri della Compagnia di Luino, finalizzati a garantire un’estate sicura a residenti e villeggianti.

Il particolare contesto che ne consegue ha reso necessario rafforzare l’azione di contrasto ai furti in abitazione e per garantire la sicurezza dell’intenso flusso veicolare. In tale ottica i carabinieri hanno svolto servizi straordinari di controllo, mirati a controllare e monitorare la circolazione stradale, gli esercizi pubblici maggiormente frequentati da giovani e gli imbarcadero. Particolare attenzione è stata altresì posta ai controlli di stazioni ferroviarie e di autolinee, zone turistiche lacuali, siti di interesse culturale, principali arterie stradali e le aree di confine con la Confederazione Elvetica.

Allo scopo di rendere maggiormente efficace l’attività di controllo, i carabinieri hanno impiegato anche la motovedetta CC271 di Luino.

I risultati dell’operazione

A conclusione degli accertamenti, un 42enne marocchino residente a Porto Valtravaglia è stato denunciato in stato di libertà dai carabinieri di Castelveccana poiché, a seguito di un sinistro stradale autonomo avvenuto alla guida della propria autovettura, l’uomo è risultato positivo agli esami tossicologici per consumo da cannabis, ed a quelli alcolemici (tasso 2,22 g/l). La patente di guida è stata ritirata.

Quattro giovani di età variabile dai 17 ai 19 anni, sono stati segnalati alla Prefettura di Varese, quali assuntori di sostanze stupefacenti. Gli stessi, controllati dai carabinieri di Laveno Mombello a bordo dell’autovettura condotta da uno dei fermati, sono stati trovati in possesso di 9 grammi di marijuana.

Un 24 enne marocchino, irregolare sul Territorio Nazionale, è stato fermato dai carabinieri della Stazione di Luino. L’interessato è risultato inottemperante all’ordine di abbandonare il Territorio Nazionale, emesso in data 15.07.2017 dalla Questura di Agrigento.

Attività sospesa

Nella serata di sabato hanno operato anche militari del N.A.S. di Milano, del N.I.L. di Varese e un’unità cinofila del Nucleo Cinofili di Casatenovo (LC), nonché personale ispettivo I.T.L. e I.N.P.S. di Varese (Tutela del Lavoro). Particolare attenzione è stata rivolta verso un esercizio pubblico luinese, il cui titolare è stato denunciato in stato di libertà e sanzionato amministrativamente per diverse violazioni del Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro (D.Lvo 81/2008), tra cui l’impiego di tre lavoratori “in nero” e l’installazione illecita di un impianto audiovisivo per il controllo a distanza dei lavoratori.

Per questo motivo sono state comminate ammende pari a 21.850 euro e sanzioni amministrative per 9mila euro. È stato applicato anche il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale. Rilevata inoltre una violazione amministrativa di 1.000 euro, per il mancato rispetto dei requisiti generali in materia di igiene. Segnalata anche la contingenza all’A.T.S., per l’eventuale sospensione dell’attività per assenza dei requisiti igienico/ strutturali.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter