Menu
Cerca
Attenzione

Vento forte e incendi boschivi: allerta della Protezione Civile

La Protezione Civile invita a prestare la massima attenzione

Vento forte e incendi boschivi: allerta della Protezione Civile
Cronaca Varese, 06 Aprile 2021 ore 08:17

La sala operativa della Protezione civile di Regione Lombardia ha emesso due  avvisi di criticità per vento forte (codice arancione) e incendi boschivi (codice rosso) nella provincia di Varese

Vento forte e incendi boschivi: allerta meteo nel Varesotto

Il rischio di incendi boschivi, di livello elevato scatterà dalle 6 di martedì 6 aprile  e rimarrà in vigore sino alle  21 di mercoledì 7 aprile 2021, quello per vento forte invece scatterà dalle 3 di martedì 6 aprile sino a mezzanotte di mercoledì 7 aprile 2021.

Il bollettino della Protezione civile

“Dalle prime ore della notte di domani 6 aprile, vento in rinforzo fino a forte da Nord su Alpi e settori occidentali, dalla tarda mattinata moderato da est sui settori centro-orientali della Pianura.
Su Alpi e Prealpi occidentali, oltre i 500-800 metri di quota, possibili valori di vento medio orario sora i 40 km/h. Raffiche in generale possibili fino a 70 km/h sui settori occidentali, localmente anche fino a 90 km/h (in particolare su Valchiavenna, Prealpi occidentali (Lago Maggiore e Como) e parte più occidentale della pianura al confine con il Piemonte); raffiche fino a 50 km/h sui settori centro-orientali.
Generale e graduale attenuazione dalla sera. Nel pomeriggio non sono esclusi isolati o al più sparsi rovesci t ra Prealpi e Pianura.
Drastico calo termico in poche ore (in quota fino a -10/-12 °C in 12 h, sulla Pianura fino -5/-8 °C in 24 h).
Dalla mattina di mercoledì 7 aprile, nuove condizioni di vento freddo moderato da Nord con assenza di precipitazioni, che verranno rivalutate dal Centro Funzionale della Lombardia nella mattina di domani 6 aprile.

Il grado di pericolo è quindi in temporaneo aumento fino a valori di molto alto, in particolare sui settori occidentali, a partire dalla mattina di domani 6 aprile e fino alla serata di mercoledì 7 aprile, in concomitanza con l’intensificazione della ventilazione. Per le zone alpine si fa riferimento alle aree di territorio non coperte da neve”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli