Venegono

Venegono Superiore: 115 positivi. Limido: “Monitoraggio costante”

L'assessore: "Nell'ultima settimana l'incremento sembra meno forte. Due persone ricoverate ma in corso di dimissione"

Venegono Superiore: 115 positivi. Limido: “Monitoraggio costante”
Tradate, 14 Novembre 2020 ore 12:08

I casi positivi aumentano ma anche a Venegono Superiore l’incremento sembra rallentato nell’ultima settimana.

Venegono Superiore, il punto dell’emergenza

Centoquindici positivi in paese, di cui solo due ospedalizzati ma in fase di dimissione. Questi, ad oggi (sabato novembre) i numeri  dell’emergenza Covid a Venegono Superiore.  Dati in aumento anche qui, ma con una “curva” meno accentuata rispetto alle scorse settimane. “L’incremento  sembra meno forte ma non dobbiamo abbassare la guardia perchè a livello comunale possono esserci tante variabili”, avverte l’assessore ai Servizi Sociali Maria Luisa Limido. “La fascia di età dei positivi fa per lo più dai 13 ai 60/65 anni – precisa – con molti casi all’interno degli stessi nuclei famigliari. La quasi totalità è asintomatica o con sintomi davvero lievi”.

“Contatti continui con i positivi”

La situazione comunque sembra ben diversa dall’emergenza di aprile. Non tanto nei numeri quanto, fortunatamente, nella condizione di salute dei positivi:

“Ogni giorno controlliamo i dati di Ats Insubria e contattiamo i nuovi casi per sapere se hanno bisogno di qualcosa e verificare le loro condizioni di salute – fa sapere Limido – Oltre a questo, settimanalmente facciamo il ‘giro’ di telefonate a tutti i positivi per monitorare la loro salute e i loro bisogni”.

Una comunità che si aiuta

Quello che è cambiato è appunto anche il bisogno di richiedere aiuti “esterni” per le esigenze quotidiane, dalla spesa ai farmaci. “L’Unità di Crisi del Comune non è mai stata disattivata – continua l’assessore – e il numero della Protezione Civile (3497654571) resta sempre a disposizione. Anche dalle chiamate che facciamo, notiamo che si è rafforzata la rete famigliare e amicale, infatti sono in pochi a rivolgersi ai servizi comunali chiedendo assistenza. Pochi a cui comunque non facciamo ovviamente mancare il necessario. I venegonesi si stanno dimostrando molto attenti e scrupolosi nel rispetto delle regole: dobbiamo continuare così”.

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia