Parco chiuso

Venegono, il Pratone non riaprirà fino a che ci sarà il divieto sui giochi

Il sindaco: "Non possiamo pensare di far sorvegliare i giochi dalle forze dell'ordine. Le aree verdi in paese non mancano"

Venegono, il Pratone non riaprirà fino a che ci sarà il divieto sui giochi
Tradate, 05 Maggio 2020 ore 15:02

Il sindaco di Venegono Superiore spiega la decisione di non riaprire i cancelli del Parco Pratone.

Venegono, il Pratone resta chiuso

Via libera alla riapertura dei parchi cittadini ma molti Comuni e Province tengono chiusi i cancelli. Dopo il rapido dietrofront della Provincia per la pista ciclabile della Valle Olona, anche Venegono Superiore (come anche la vicina Vedano) ha deciso di tenere ancora chiuso. Il motivo, almeno per Venegono, è nel divieto di svolgere attività ludiche e ricreative previsto nell’ultimo DPCM del 26 aprile.

“In questi giorni avvieremo comunque gli interventi di pulizia ma per ora il Pratone non riapre – spiega il sindaco Ambrogio Crespi – E non riaprirà finchè ci sarà il divieto ad utilizzare i giochi. Non possiamo pensare di impiegare gli agenti di Polizia locale per sorvegliare a che i bambini non vadano sull’altalena. Capiamo che altrove altre Amministrazioni abbiano deciso diversamente ma a Venegono abbiamo molti spazi e aree verdi che possono essere utilizzati nel rispetto delle regole per attività motoria e sportiva, o per una passeggiata coi propri figli. Non appena cadrà quel divieto, il Pratone riaprirà”.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia