Cronaca
Consigio dei ragazzi

Vedano Olona, e' Daniele il nuovo sindaco dei ragazzi

Ha dichiarato il suo impegno per portare la voce degli studenti all’attenzione degli adulti, stupendo tutti con la sua politica «dei piccoli passi» per raggiungere però grandi risultati.

Vedano Olona, e' Daniele il nuovo sindaco dei ragazzi
Cronaca Tradate, 26 Dicembre 2021 ore 08:00

Insediato il nuovo Consiglio comunale dei Ragazzi e delle Ragazze.

Vedano Olona, ecco il consiglio dei ragazzi

Con tutta l’ufficialità di un Consiglio Comunale aperto, si è insediato il nuovo Consiglio comunale dei Ragazzi e delle Ragazze dell’Istituto comprensivo Silvio Pellico. Questa la nuova compagine: sindaco: Daniele Bordoli 2 D (24 preferenze, lista 3), vice sindaco: Napoli Miriam Angel 5 C (14 preferenze, lista 3), segretario: Manuel Turconi 2 D (19 preferenze, lista 5). Consiglieri: Joel Hasa 5 B (13 p., lista 4), Ilaria Zylyftari 5 A (13 p. lista 5), Emma Stasi 5 B (11 p., lista 2), Daniele Borzykh 4 B (9 p., lista 1), Elisa Todosi 4 A (9 p., lista 3), Rebecca Nebuloni 2 B (18 p., lista 5), Matilde Bacchetta 3 D (15 p. lista 3), Vittoria Matuana Garcia 2 C (14 p. lista 1), Gabriele Colombo 1 B (11 p., lista 2), Greta Contini 1 B (9 p., lista 4). Davanti a un pubblico ristretto ai soli genitori, dopo l’intervento del segretario generale Giorgio Ricci che ha sottolineato lo stretto legame tra libertà e partecipazione, il baby segretario Manuel Turconi ha letto il verbale di scrutinio del plesso scolastico: 380 i voti espressi su 404 aventi diritto, 4 nulle, 2 bianche.

Il sindaco Citterio

 

Il sindaco Cristiano Citterio, dopo aver parlato del progetto come «strumento per imparare sul campo il significato della democrazia rappresentativa e confrontarsi con le idee altrui per la costruzione del bene comune» ha consegnato la fascia tricolore al sindaco dei ragazzi Daniele Bordoli il quale ha dichiarato il suo impegno per portare la voce degli studenti all’attenzione degli adulti, stupendo tutti con la sua politica «dei piccoli passi» per raggiungere però grandi risultati. Ricchissime le idee proposte dalle liste che si sono presentate: in primis una grande attenzione per l’ambiente e il contrasto all’abbandono dei rifiuti (in particolare della plastica monouso) ma anche tante idee per i parchi pubblici da arricchire con giochi inclusivi, porte per il gioco del calcio, skate park. Tra i diritti naturali dei bambini e delle bambine il neo eletto sindaco dei ragazzi ha scelto il diritto all’ozio, ovvero vivere momenti non programmati dagli adulti, e quello alle sfumature, cioè vedere il sorgere del sole e il suo tramonto nonché ad ammirare nella notte la luna e le stelle. L’importanza di entrambi i diritti è stata accolta all’unanimità dall’assemblea. Apprezzato l’intervento della professoressa Francesca Ventura che ha evidenziato la centralità dell’istituzione scolastica nella vita della comunità. Il percorso del CCRR inizierà subito dopo le vacanze natalizie e durerà due anni.

Seguici sui nostri canali