Cronaca
Covid-19

Varese a un passo dai 250 casi ogni 100mila abitanti, Fontana valuta la zona rossa regionale

Il nuovo DPCM fissa la soglia per la chiusura delle scuole, che a livello regionale sarebbe già superata. Si fa largo però l'ipotesi di una zona rossa per frenare il peggioramento dei dati

Varese a un passo dai 250 casi ogni 100mila abitanti, Fontana valuta la zona rossa regionale
Cronaca Varese, 03 Marzo 2021 ore 10:28

Potrebbe scattare da lunedì 8 marzo una nuova zona rossa regionale. E' la voce che si sta facendo largo da fonti vicine alla Regione, che vedrebbero il Presidente Fontana pronto ad anticipare, seppur di qualche giorno, l'ingresso della Lombardia nella fascia a maggiori restrizioni.

Scuole chiuse con incidenza alta

Il nuovo Dpcm approvato ieri, il primo del Presidente del Consiglio Mario Draghi, parla chiaro: con un'incidenza nei 7 giorni superiore ai 250 casi Covid ogni 100mila abitanti le scuole chiudono e si passa alla Didattica a Distanza. Misura che domani già sarebbe scattata in provincia di Como (dove l'incidenza superava quella soglia già da una settimana) e che presto potrebbe arrivare anche per Varese che, all'ultimo aggiornamento, presentava un'incidenza di 211 casi ogni 100mila abitanti salita a 213 secondo gli ultimi dati pubblicati dal dottor Paolo Spada per la pagina Pillole di Ottimismo.

 

A livello regionale invece quella soglia è già stata superata, con la Lombardia che presenta un'incidenza di 256 casi ogni 100mila abitanti.

"Gioco d'anticipo"

Sembrerebbe però che il Presidente Fontana questa volta non intenda aspettare la decisione del Cts e potrebbe decidere di non limitarsi a chiudere le scuole nei soli territori fuori limite (come fatto con Como, ad esempio) ma ad intervenire chiedendo la zona rossa per tutta la Regione nella speranza di fermare una risalita dei numeri iniziata già da alcune settimane. Oltre a quella dei contagi la curva dei ricoveri è tornata a risalire anche nelle terapie intensive, e come noto a poche settimane anche quella dei decessi potrebbe prendere lo stesso trend.

Per ora, la data più probabile sembrerebbe quella del lunedì 8 marzo, così da lasciare respiro per il fine settimana alle attività che dovranno chiudere.