Solbiate Olona

Vandalizzati i nuovi autovelox

L’assessore alla Sicurezza Fiorella Cometti: «Chi rispetta le regole non deve temere sanzioni»

Vandalizzati i nuovi autovelox
Cronaca Valle Olona, 21 Luglio 2020 ore 09:10

Coperti di vernice rossa da mano ignota dopo due settimane dalla loro collocazione su via IV novembre.

Vandalizzai subito gli autovelox

Imbrattati dopo neanche due settimane dal loro posizionamento in via IV novembre. Gli autovelox che avevano fatto discutere, sono già stati vandalizzati. Una mano ignota li ha coperti di vernice rossa, un gesto sicuramente di inciviltà, forse anche di protesta. La scelta dell’amministrazione comunale di collocare box arancioni lungo una delle principali arterie stradali cittadine era stata motivata dai dati dello studio della viabilità che avevano fatto emergere non solo un numero altissimo di passaggi giornalieri, ma spesso velocità di molto superiori ai limiti, con picchi da autostrada. Gli autovelox – che senza la presenza di una pattuglia servono solo come deterrente, ma non portano sanzioni – erano stati apprezzati dai residenti, ma contestati da chi riteneva inopportuno mettere a rischio multa centinaia di automobilisti, accusando il Comune di voler fare cassa.

L'assessore Cometti

L’atto vandalico va però ovviamente oltre questa discussione. «Rispettare la velocità è un dovere al quale nessuno si deve sottrarre – l’intervento dell’assessore alla Sicurezza Fiorella Cometti dopo il fatto, a difensa della necessità del provvedimento e a condanna dei responsabili del danno – e non è solo rispettare la legge, ma è rispetto anche per tutte quelle famiglie che soffrono un lutto per un investimento stradale. I nostri ragazzi, i nostri anziani, noi stessi percorriamo le nostre strade in bicicletta, le attraversiamo a piedi e vogliamo poterlo fare in sicurezza; sono sicura che anche chi ha imbrattato capisca questo messaggio. Chi rispetta le regole non si deve preoccupare degli autovelox, ci aiuteranno a ridurre la velocità dei 5mila mezzi che transitano ogni giorno in via IV novembre ed il rumore generato dall’alta velocità».

Torna alla homepage