Menu
Cerca
Valceresio

Vaccini, apre l’hub di Arcisate. Monti: “Punto di riferimento per tutta la Valceresio”

Inaugurato questa mattina, sarà operativo dalle 14 alle 20 dal lunedì al sabato

Vaccini, apre l’hub di Arcisate. Monti: “Punto di riferimento per tutta la Valceresio”
Cronaca Valli e Laghi, 15 Aprile 2021 ore 15:06

Apre oggi, giovedì 15 aprile, l’hub vaccinale di Arcisate realizzato  in collaborazione con la cooperativa Medici Insubria.

Vaccini, apre l’hub di Arcisate

Via alle somministrazioni nel quinto centro vaccinale della provincia di Varese, ad Arcisate, che da oggi sarà attivo dalle 14 alle 20, dal lunedì al sabato.

“Il centro di Arcisate – spiega il consigliere regionale Emanuele Monti – va nella direzione di garantire il massimo della prossimità di accesso alla prestazione vaccinale a tutti i cittadini della Valceresio. Ho creduto fin da subito nell’importanza di realizzare proprio qui un hub per le vaccinazioni e mi sono attivato con convinzione perché fosse possibile la sua realizzazione”.

“Ringrazio l’amministrazione comunale, la Cooperativa Medici Insubria, i volontari e tutto il personale impiegato nelle operazioni di somministrazione per la dedizione che ci mettono e che ci metteranno da qui in avanti. Senza il loro preziosissimo apporto tutto ciò non sarebbe possibile”.

“Più fragili al sicuro”

“La campagna vaccinale in Regione Lombardia procede speditamente – rimarca Monti – Ad oggi, abbiamo inoculato oltre 2,2 milioni di dosi e siamo riusciti a mettere in sicurezza tutti gli over-80 che si sono prenotati. Questa proattività ci permette di rivolgere la nostra attenzione su altre fasce di età ma, ancor più importante, ci permette di concentrarci con forza sull’immunizzazione dei cittadini estremamente vulnerabili. Non vogliamo lasciare indietro nessuno. Il servizio di assoluta efficienza che è stato approntato nelle ultime settimane, ci sta consentendo di raggiungere a livello domiciliare tutte quelle persone che non riescono a recarsi presso gli hub di riferimento. Un modo questo per mettere al sicuro le persone più fragili, i loro famigliari e i loro caregiver”