V-day

Vaccini anti-Covid, iniziata la vaccinazione a Varese VIDEO e FOTO

All'ospedale sono stati vaccinati i primi cinquanta varesini; tra questi il professor Paolo Grossi, primario  e infettivologo.

Cronaca Varese, 27 Dicembre 2020 ore 15:51

Vaccini anti-Covid, oggi, domenica 27 dicembre, è un giorno speciale per l’Europa intera, ma anche per la Provincia di Varese. In occasione del V-day sono stati vaccinati anche i primi cinquanta cittadini varesini.

Vaccini anti-Covid: una svolta storica

E’ una svolta storica, l’inizio della fine di un incubo iniziato un anno fa. Oggi all’Ospedale di Circolo di Varese sono stati somministrati i primi vaccini anti-covid a cinquanta esponenti della sanità locale. Figure di altissimo spessore, ma anche medici, infermieri, OSS, personale amministrativo dell’ASST Sette Laghi hanno accolto con entusiasmo la possibilità di ricevere il farmaco tra i primi in Italia.
Tra i nomi più noti, il Prof. Paolo Grossi, Direttore delle Malattie Infettive e Tropicali di Varese, il Prof. Francesco Dentali, Direttore del Dipartimento di Medicina interna dell’ASST Sette Laghi, e il Prof. Fabrizio Maggi, virologo a capo della Microbiologia del Circolo. Il Dott. Marco Cambielli, Presidente dell’Ordine dei Medici di Varese, il Dott. Aurelio Filippini, Presidente dell’Ordine degli Infermieri varesino, il Prof. Angelo Tagliabue, Magnifico rettore dell’Università dell’Insubria, e il Prof. Giulio Carcano, Presidente della Scuola di Specializzazione dello stesso Ateneo.

Bonelli: “Lo dobbiamo agli oltre 2.200 ricoverati di questi ultimi due mesi”

“L’orgoglio di essere protagonisti in questo momento si fonde con l’orgoglio di essere riusciti a far fronte, proprio in queste ultime settimane, ad un’emergenza senza pari con ordine ed efficacia – ha detto il Direttore Generale, Gianni Bonelli, introducendo la breve cerimonia che ha anticipato le vaccinazioni – Un orgoglio che deve essere condiviso da tutto il nostro personale, 5mila persone che all’unisono, ognuna nel proprio ruolo, hanno dimostrato un tale professionalità da essere un modello, quello che sulla stampa è stato definito il ‘modello Varese’. Oggi, Regione Lombardia ci attribuisce l’onore di essere tra i primi a ricevere e somministrare questo farmaco. Noi lo riceviamo con riconoscenza e con responsabilità. Lo dobbiamo a tutti coloro che hanno dato il massimo per assistere i pazienti, ai pazienti stessi, ai più di 2.200 pazienti affetti da covid che abbiamo ricoverato negli ultimi due mesi e a tutti gli altri. E a quelli per i quali i nostri sforzi sono stati vani, e ai loro cari, che hanno trascorso queste feste con un lutto nel cuore. Per tutti loro, per tutti noi, siamo pronti a fare, ancora una volta, del nostro meglio!”.

Cattaneo: “A gennaio 306mila dosi. Vaccinarsi è responsabilità”

Presente anche l’assessore regionale Raffaele Cattaneo, che ha insistito nel suo intervento sul concetto di responsabilità. “L’ultimo richiamo è alla responsabilità. Quello che sta accadendo oggi chiede a ciascuno di noi un gesto di responsabilità, a vaccinarsi. Questa è un’occasione che nessuno di noi deve perdere, per riguardo agli altri prima che a se stessi. Vaccinazione non dovrà avere privilegiati e differenze, dovrà riguardare tutti a partire dai più fragili ma in cui ciascuno di noi dovrà fare la propria parte”.

Galimberti: “Oggi inizia un difficile percorso”

“Oggi inizia un difficile percorso che sarà ricco di insidie – ha dichiarato il sindaco di Varese Davide Galimberti – Appello a comunità politica e scientifica: dobbiamo lottare tutti perchè non ci sia minimo spazio a posizioni politiche e scientifiche che si permettano di negare l’efficacia del vaccino, visto che comunità scientifica internazionale ne ha sancito l’efficacia. Solo arginando questi fenomeni che sappiamo ci saranno riusciremo ad accelerare questo percorso di vaccinazione diffusa che ci fa guardare al futuro e soprattutto alla salute, alla sicurezza ma anche al sistema economico e sociale”.

Al termine della cerimonia, subito le prime dosi ai 50 volti e nomi della sanità varesina selezionati per il V-Day. Qui, le immagini del professor Dentali, della dottoressa Gambarini e del professor Maggi:

3 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità