Cronaca
Cronaca

Turate, tornano i vandali all'ex campetto

Hanno sradicato ben tre panchine dell’area verde per puro divertimento creando un ingente danno per la comunità.

Turate, tornano i vandali all'ex campetto
Cronaca Comasca, 03 Settembre 2022 ore 14:09

Turate, l’ex campetto di via Garibaldi è stato nuovamente preso di mira dai vandali, che questa volta hanno anche superato se stessi: nella notte tra venerdì e sabato ignoti hanno infatti letteralmente sradicato ben tre panchine dell’area verde per puro divertimento creando un ingente danno per la comunità. Solo due mesi fa le panchine erano infatti già state sistemate, a spese delle collettività naturalmente. Ricevuta la segnalazione, la macchina comunale si è immediatamente mossa e, sabato mattina, sul posto si è recato l’assessore ai Lavori pubblici e alla Manutenzione Paolo Mason, rimasto indignato di fronte a un tale gesto di inciviltà gratuita.

Turate, tornano i vandali all'ex campetto

«Sono tantissimi i soldi che ogni anno la comunità deve spendere per colpa dell’inciviltà di pochi soggetti che non hanno rispetto del patrimonio pubblico. Le panchine distrutte la scorsa notte erano state sistemate solo due mesi fa e ora l’Amministrazione dovrà impiegare altre risorse di tutti i cittadini per ripararle nuovamente. Non si tratta di un atto vandalico di poco conto: tre panchine sono state sradicate dal suolo, quindi è stata necessaria una forza notevole e anche un certo impegno da parte di chi non ha di meglio da fare durante la notte. Non ho parole, provo solo vergogna per gli incivili che compiono con leggerezza tali gesti, sapendo che tanto non saranno loro a pagare», commenta con indignazione l’assessore. Purtroppo non è la prima volta che il parco di via Garibaldi viene preso di mira da malintenzionati: negli anni sono infatti stati distrutti, oltre alle panchine, anche i giochi per i bambini e addirittura è stato incendiato il bagno pubblico. Per non parlare poi del degrado lasciato nell’area verde, tra bottiglie di alcolici, cartacce e mozziconi di sigarette gettate a terra e non negli appositi cestini. Il tutto dove i bambini dovrebbero giocare in sicurezza e serenità.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter