Menu
Cerca
Cronaca

Turate, ritorna la truffa dello specchietto

E' stata segnalata nel territorio della Bassa Comasca un'auto bianca con a bordo una coppia, che ferma gli autisti con la scusa del danno allo specchietto.

Turate, ritorna la truffa dello specchietto
Cronaca Comasca, 07 Maggio 2021 ore 18:00

Turate, torna a registrarsi il preoccupante fenomeno della truffa dello specchietto.

Turate, ritorna la truffa dello specchietto

Alcuni turatesi e residente della Bassa Comasca hanno infatti segnalato negli scorsi giorni la presenza di un’auto bianca, con a bordo un uomo e una donna, intenti a fermare altri veicoli con la scusa di avere rotto lo specchietto della loro auto, pretendendo poi soldi in contanti per risolvere subito la questione senza passare attraverso le assicurazioni. Le zone più battute sono quelle del cimitero e di via Milano, dove vi è un alto scorrimento di mezzi.

Una testimonianza

Purtroppo i casi registrati di recente sono solo gli ultimi in ordine di tempo, come ricorda il turatese Mario Marcuzzi: «In passato è capitato anche a me vicino al cimitero. Un signore mi ha fermato con clacson e abbaglianti mostrandomi lo specchietto rotto e dandomi la colpa. Poi, una volta che mi ha chiesto i soldi, ho chiamato i vigili e si è dileguato nel nulla. Un’altra volta in piazza ho visto una signora anziana piangere perché l’accusavano di avere rotto uno specchietto e quindi si stava dirigendo in banca per prelevare più di cento euro da consegnare alle presunte vittime. L’ho subito fermata e ho chiamato i vigili, mettendo così in fuga gli impostori».

TORNA ALLA HOME