Cronaca
Venegono Superiore

Tragedia in via Como, non ce l'ha fatta il ciclista investito ieri sera

Il 72enne è stato investito ieri sera lungo una strada da anni segnalata dai residenti come pericolosa, in particolare per ciclisti e pedoni

Tragedia in via Como, non ce l'ha fatta il ciclista investito ieri sera
Cronaca Tradate, 28 Ottobre 2021 ore 05:07

Non c'è stato nulla da fare: il ciclista investito ieri sera in via Como a Venegono Superiore si è spento subito dopo il ricovero in ospedale.

Tragedia in via Como a Venegono Superiore

Troppo gravi le ferite riportate, inutili i soccorsi che ieri (mercoledì 27 ottobre) erano rapidamente intervenuti in via Como dopo che un uomo di 72 anni era stato investito da un'auto mentre era in sella alla sua bici.

Sul posto un mezzo della Croce Rossa di Olgiate Comasco e un'automedica, oltre ai carabinieri della Compagnia di Saronno che hanno svolto i rilievi del caso cercando di ricostruire l'esatta dinamica dello scontro.

L'anziano, trasportato in codice rosso all'ospedale di Tradate, è però deceduto poco dopo.

Una strada pericolosa

Una tragedia che necessariamente riaccende i riflettori sulla pericolosità, già nota e più volte evidenziata, della strada che porta dal centro cittadino verso il Pianbosco e verso Binago. Una strada dove spesso si corre, con una pendenza che in discesa certo non aiuta a frenate repentine e dove pedoni e ciclisti non hanno scelta se non stringersi da un alto contro il muro e dall'altro al piccolo fossato che corrono a pochi centimetri dalla carreggiata. Gli incidenti negli anni non sono mai mancati, come le richieste di fare qualcosa per migliorare la sicurezza per chi non si muove in auto. Richieste a cui, finora, non sono seguiti interventi di sorta.