Menu
Cerca
Vedano

Tragedia a Stresa, il sindaco e il parroco di Vedano: "Tragedia immane"

Il sindaco Citterio e il parroco don Daniele si uniscono al lutto per l'improvvisa tragedia che ieri è costata la vita a tre concittadini

Tragedia a Stresa, il sindaco e il parroco di Vedano: "Tragedia immane"
Cronaca Valle Olona, 24 Maggio 2021 ore 09:06

Assurda. Solo così si riesce a definire la tragedia che ieri, all'ultimo bilancio, è costata 14 vite a Stresa dove la funivia che sale al Mottarone è crollata. Tra le vittime anche una famiglia di Vedano Olona, comunità che in un momento è passata dal pensare all'estate al dolore profondo nel vedere tre vite spezzarsi improvvisamente.

Tragedia a Stresa, lutto a Vedano Olona

Vittorio Zorloni, Elisabetta Personini e Mattia Zorloni. Sono le tre vittime vedanesi dell'incidente avvenuto ieri pomeriggio a Stresa. Incidente che lascia senza fiato: a quanto ricostruito finora, sarebbe ceduto il cavo di traino della funivia facendo volare la cabina per una ventina di metri al suolo. Qualcosa, su cui ora di concentreranno le indagini, ha impedito il funzionamento dei sistemi di sicurezza.

Una funivia che, dalle parole del legale della società che la gestisce, dalla riapertura è stata periodicamente sottoposta ai controlli necessari. Gli ultimi, proprio sui cavi, un anno fa senza che venissero rilevate delle criticità.

Ma qualcosa si è rotto. E rompendosi ha distrutto 14 vite che avevano deciso di approfittare della bella giornata per salire in cima al Mottarone. Tra quelle, quella della famiglia di Vedano.

"Una tragedia immane, assurda - la definisce il sindaco di Vedano olona Cristiano Citterio - Esprimo a nome di tutti il nostro più profondo cordoglio e vicinanza ai familiari nonché la speranza che questi incidenti, nel terzo millennio, non si verifichino mai più".

Anche il parroco don Daniele Gandini ieri sera ha voluto esprimere il lutto e l'abbraccio di tutta la comunità di fedeli:

"La comunità parrocchiale di San Maurizio in Vedano Olona partecipa intensamente al grande dolore per la tragica morte di Vittorio Zorloni, Elisabetta Personini e del piccolo Mattia.  Mentre affida questi fratelli e tutti coloro che hanno perso la vita in questo drammatico incidente a Dio, Padre di tutti, che ha risuscitato Gesù Cristo dalla morte, invoca per le famiglie coinvolte il dono dello Spirito Santo Consolatore perchè doni forza in questo momento di lutto e di prova. L'immane tragedia che ha colpito queste famiglie ci trovi tutti uniti nella preghiera per trovare in essa non le nostre parole ma quelle di Dio".