Cronaca
Tracciamento

Tracciamento Covid, nuovo passo in avanti e raggiunto il 93%

La strategia adottata da Ats Insubria sta funzionando e continua ad essere implementata di nuove funzionalità

Tracciamento Covid, nuovo passo in avanti e raggiunto il 93%
Cronaca Varese, 11 Dicembre 2020 ore 13:00

Il sistema di tracciamento Covid via sms messo a punto dall'Ats Insubria guadagna un nuovo "pezzo" e dimostra nei numeri la sua efficacia. "Sarà cruciale in caso di terza ondata".

Tracciamento Covid, tutto con un sms

Ats Insubria era stata la prima a tentare questa strada trovandosi di fronte a dei numeri di nuovi casi giornalieri inaspettati e che rendevano impossibile ogni attività di tracciamento "classica". L'intuizione fu quella di rendere il sistema fino ad allora basato sulle telefonate dei "tracciatori", automatico. Alla ricezione dell'esito positivo del tampone, Ats decise di inviare un sms al soggetto con un primo questionario (sintomi, luogo di degenza, ecc) e il certificato di quarantena, oltre a tutte le informazioni necessarie anche per l'individuazione dei contatti a rischio. Rimanevano legate all'intervento "umano" solo le attività di verifica della gravità dei sintomi e individuazione dei contatti stretti cui il soggetto avrebbe potuto trasmettere il virus. Ora anche quest'ultima passerà a via telematica.

Tracciamento al 93%

Che sia stata un'intuizione azzeccata lo dimostrano i dati, oltre al fatto che anche altre Ats lombarde stiano seguendo l'esempio tracciato dall'Insubria. Nell'ultimo mese il contact tracing ha infatti raggiunto il 93,77% dei casi risultati positivi nei territori di Varese e Como, con 36.809 inchieste effettuate a fronte di 39.204 casi rilevati.

contact tracing
Foto 1 di 2
contact tracing2
Foto 2 di 2

"Questo - spiega la dottorezza Elena Tettamanzi, responsabile di Epidemiologia e Medicina Ambientale e Flussi Informativi - è uno dei dati che permette la definizione dei colori delle regioni, e il passaggio in gialla è dovuto anche a questo, la capacità di tracciare e quindi di mantenere a casa chi è infetto. come ormai si sa, noi mandiamo in automatico tramite sms l'avviso di quarantena. Ai contatti mandavamo già un sms, da oggi oltre a questo il giorno successivo all'indicazione dal caso positivo, ne sarà mandato uno a chi viene indicato e se questo conferma, la prenotazione dell'appuntamento tampone. Stiamo cercando di migliorare sempre più e a prepararci nel caso a gennaio situazione dovesse peggiorare".

Il Direttore Sanitario Giuseppe Catanoso lancia un nuovo invito ad accettare il questionario via sms: "Il fatto che riusciamo a raggiungere un elevato numero di casi positivi con il tracciamento è importante perchè è l'unica arma che abbiamo per isolare positivi e asintomatici evitando che possano diffondere ulteriormente il contagio".

TORNA ALLA HOME

Seguici sui nostri canali