Busto Arsizio

La dirigente del Verri: “La studentessa che si è sentita male non si trovava a scuola”

La dirigente scolastica dell'Istituto ribadisce la sicurezza e l'attenzione della scuola superiore

La dirigente del Verri: “La studentessa che si è sentita male non si trovava a scuola”
Busto Arsizio, 14 Settembre 2020 ore 18:51

La 14enne che stamattina, lunedì 14 settembre, si sarebbe accasciata a terra per un’intossicazione etilica a Busto si trovava all’esterno dell’Istituto Verri. La precisazione della dirigente scolastica Laura Maineri.

Studentessa soccorsa fuori dalla scuola, precisa la dirigente

Nessun problema di sicurezza né di alcol all’interno dell’istituto Verri di Busto Arsizio. A precisarlo, dopo la notizia di una studentessa 14enne sentitasi male questa mattina per, come riportato dall’Agenzia Regionale di Emergenza e Urgenza, intossicazione etilica, la dirigente scolastica Laura Maineri:

“Le circostanze riportate nel suddetto articolo non corrispondono al vero atteso che la studentessa in questione si è sentita male e si è accasciata a terra (per cause che non ci è dato sapere) al di fuori dell’istituto precisamente in strada durante il tragitto prima di accedere agli spazi esterni di competenza del nostro istituto dove è rimasta fino all’arrivo dei soccorsi – scrive la dirigente – il predetto articolo reca un evidente danno all’immagine all’istituto IPSSCT “PIETRO VERRI, in quanto, rappresentandolo – falsamente – come teatro di abuso di alcol da parte degli studenti durante le lezioni, lede la reputazione dello stesso e potrebbe indurre i genitori dei discenti ad allontanare gli stessi, in considerazione del fatto che la struttura de qua è stata dipinta come un luogo non sicuro ovvero inidoneo a garantire e a presidiare il rispetto della legalità”.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia