Cronaca
Saronno

Striscione animalista sul cancello di Sant'Antonio: "Alla sagra ci saremo anche noi"

Centopercentoanimalisti: "I nostri militanti insieme alle sigle della Sinergia Animalista saranno presenti a Saronno il 15 gennaio 2023"

Striscione animalista sul cancello di Sant'Antonio: "Alla sagra ci saremo anche noi"
Cronaca Saronno, 01 Dicembre 2022 ore 04:22

Prima il comunicato che già annunciava battaglia in vista del ritorno della Sagra di Sant'Antonio a Saronno. Ora uno striscione, a ricordare che il 15 gennaio ci saranno anche loro, i militanti di Centopercentoanimalisti.

Sagra di Sant'Antonio, striscione animalista a Saronno

Dopo lo stop per il Covid sarà anche quello un ritorno alla normalità. per la sagra tradizionale di Saronno, e per le proteste che da qualche anno non mancano mai da parte del mondo animalista.

I militanti di Centopercentoanimalisti lo avevano annunciato un paio di settimane fa:

"Saremo presenti a Saronno con un presidio autorizzato dall'autorità competente, per 'disturbare' con ogni mezzo legittimo possibile quella vergogna, se sarà confermata. Nessun passo indietro, nessuna tregua a chi, ancora oggi, sfrutta gli animali e li considera oggetti".

E forse nella speranza di suscitare in chi di dovere, il Comune o gli organizzatori della sagra, una reazione (in particolare, un passo indietro), nella notte del 30 novembre gli animalisti hanno rimarcato il loro messaggio con uno striscione, attaccato sulla recinzione della chiesetta di Sant'Antonio e un altro manifesto dai toni ben poco "pacifici".

Saronno-30-novrmbre-2023-5
Foto 1 di 2
Saronno-30-novrmbre-2023-2
Foto 2 di 2

"Dopo due anni di interruzione - spiegano in un comunicato - tornerà a metà gennaio 2023 la sagra con  corteo storico a Saronno, dedicati a Sant’Antonio Eremita. E' un evento  assai contraddittorio: mentre Antonio Eremita è protettore degli animali, gli animali vengono usati nella sagra e soprattutto nel corteo.  Animali cosiddetti "domestici" vengono tenuti in gabbie o recinti, esposti al pubblico, per la durata della sagra. Nel corteo storico, pecore, cavalli, buoi, galline, cani sono costretti a sfilare  tra il rumore e le grida degli spettatoti che fanno ala.

Da anni  contestiamo  questo aspetto della sagra, e chiediamo cosa  c'entrino gli animali nella rievocazione, e che bisogno ci sia di farli  stressare e soffrire. Lo abbiamo chiesto al sindaco precedente, lo chiediamo ora al sindaco attuale, che, pur essendo di un'altra parte politica, non ha mostrato finora maggior sensibilità nei confronti degli animali.

Per ricordare che i nostri militanti insieme alle sigle della Sinergia Animalista saranno presenti a Saronno il 15 gennaio 2023, nella serata del 30 novembre è stato affisso uno striscione sul cancello della chiesetta di Sant'Antonio e un manifestino adesivo...

Il presidio è autorizzato, ma poco cambia, saremo presenti comunque".

Seguici sui nostri canali