Cronaca
Saronno

Stretta sulle aree dismesse di Saronno: ordinanze e sgomberi alle ex De Nora e Pozzi

I proprietari dovranno fare in modo che sia impossibile accedere alle due aree agli abusivi

Stretta sulle aree dismesse di Saronno: ordinanze e sgomberi alle ex De Nora e Pozzi
Cronaca Saronno, 11 Novembre 2022 ore 10:47

Firmate dal sindaco di Saronno Augusto Airoldi due ordinanze per imporre la messa in sicurezza della ex De Nora e dell'ex Manifattura Ceramica Pozzi.

(Nella foto, parte dell'area dell'ex De Nora bonificata alcuni anni fa)

Aree dismesse, doppia ordinanza a Saronno

Prima l'incontro col prefetto, la scorsa settimana, in sede di Tavolo provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, poi le due ordinanze per imporre la messa in sicurezza delle aree ed impedire l'ingresso di occupanti abusivi. Una doppia stretta per evitare altri casi come quello dell'ex Cantoni, teatro di una violenza sessuale e recentemente sgomberata con il ritrovamento al suo interno di 13 irregolari, tra cui alcuni con precedenti che vanno dalla violenza sessuale ai reati contro il patrimonio e lo spaccio.

Nel mirino delle due ordinanze l'area dell'ex De Nora, adiacente alla Stazione di Saronno, e l’area Ex Manifattura Ceramica Pozzi, nel quartiere Matteotti.

Chiudere e mettere in sicurezza

L'Amministrazione con le due ordinanze impone alle proprietà l’immediata adozione dei provvedimenti necessari alla chiusura di tutti gli accessi (conosciuti e non) all’area, per impedire qualunque possibilità di ingresso alle persone non autorizzate. Evitando così sia le occupazioni abusive che la presenza di spacciatori che si verificano di frequente e che sono potenziali cause di insicurezza per i cittadini di quelle zone.

Seguici sui nostri canali