Menu
Cerca
Comasca

Spaccio tra Lomazzo, Rovellasca e Guanzate: 360 dosi vendute da gennaio, preso 33enne di Lomazzo

L'uomo spacciava sia in zona boschiva sia in paese: individuato e arrestato dai carabinieri

Spaccio tra Lomazzo, Rovellasca e Guanzate: 360 dosi vendute da gennaio, preso 33enne di Lomazzo
Cronaca Comasca, 08 Aprile 2021 ore 12:35

Spaccio tra Lomazzo, Rovellasca e Guanzate: i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cantù hanno eseguito una misura cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Como, nei confronti di G.O., cittadino marocchino, 33enne, residente in Lomazzo (CO), per reati connessi con lo spaccio di stupefacenti.

Spaccio tra Lomazzo, Rovellasca e Guanzate: l’arresto dopo tre mesi di indagini

L’attività d’indagine, avviata nel mese di gennaio 2021 quale naturale prosecuzione dei risultati acquisiti da specifici controlli finalizzati al contrasto dello spaccio di stupefacenti sul territorio, ha permesso di delineare gravi ed univoci indizi di colpevolezza a carico di G.O., desumibili da una serie di elementi probatori e di circostanze oggettive che hanno portato a concludere che l’indagato aveva posto in essere un’illecita attività finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, soprattutto cocaina, nella fascia di territorio compresa tra i Comuni di Rovellasca, Manera di Lomazzo e Guanzate, sia in area urbana che in quella boschiva.

Il volume degli affari

Le investigazioni del Nucleo Operativo e Radiomobile, dunque, attraverso attività tecniche, escussioni testimoniali e servizi di osservazione, hanno consentito di cristallizzare quanto su esposto.

Nell’intero corso dell’attività sono state contestate cessioni di sostanza di stupefacenti per più di 360 dosi a favore di una decina di assuntori, per un peso complessivo di circa 1,5 etti di cocaina. Nell’ambito dell’indagine sono stati posti sotto sequestro 1,97 grammi di cocaina e oltre 4.000 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio. L’arrestato, concluse le formalità, è stato quindi associato alla Casa Circondariale di Como Bassone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli