Castellanza

Spaccio in “zona cesarini” prima del lockdown: denunciato a Castellanza

Stava approfittando delle ultime ore prima del coprifuoco e dell'inizio del lockdown per "chiudere" gli ultimi affari ma è stato scoperto

Spaccio in “zona cesarini” prima del lockdown: denunciato a Castellanza
Valle Olona, 09 Novembre 2020 ore 12:45

Spaccio in “zona cesarini”, poche ore prima dell’inizio del lockdown giovedì 5 novembre: sorpreso in bicicletta a Castellanza durante la vendita.

Spaccio in “zona cesarini” prima del lockdown: denunciato

Pensava di sfruttare le ultime ore prima dell’ingresso della Lombardia in “zona rossa” per spacciare, ma è stato scoperto dagli Agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio. Erano circa le 18.00 di giovedì 5 novembre, quando un’auto civetta del Commissariato, transitando in via Cadorna a Castellanza in una zona non illuminata dai lampioni, ha osservato l’incontro furtivo tra un uomo in bicicletta e uno a piedi. I due hanno confabulato per pochi istanti dividendosi appena notato l’arrivo dei poliziotti.

Ciclista fermato e perquisito

Questi hanno quindi deciso di fermarli e scoprire quale fosse il motivo dell’incontro. Il ciclista, un tunisino di 29 anni residente a Castellanza che ha in corso la “sanatoria” come domestico, ha subito cercato di disfarsi di un pezzo di hashish di 10 grammi e di altre 6 dosi singolarmente confezionate della stessa sostanza facendole cadere a terra dopo averle rapidamente estratte dalla tasca dei pantaloni.

Inevitabile la perquisizione del domicilio, dove sono saltati fuori altri 16 grammi di “fumo”, bilancino, materiale per confezionare le dosi e circa 150 euro nascosti sotto al materasso. Per lo straniero sono scattate la denuncia per detenzione di droga destinata allo spaccio e la segnalazione all’Ufficio Immigrazione per l’eventuale diniego del permesso di soggiorno.

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia