“Sono positivo”. Sindaco in quarantena a Venegono

Da Capodanno i cittadini positivi in paese sono raddoppiati: "Fate attenzione e non abbassate la guardia"

“Sono positivo”. Sindaco in quarantena a Venegono
Cronaca Tradate, 10 Gennaio 2021 ore 09:30

Il sindaco di Venegono Superiore Ambrogio Crespi positivo al tampone Covid.

Il sindaco di Venegono Superiore: “Sono positivo ma sto bene”

Qualche sintomo influenzale prima di Natale, subito l’autoisolamento e poi il tampone, con responso positivo e ieri, sabato 8 gennaio, il secondo di controllo confidando nell’esito opposto.  Nel frattempo, il sindaco di Venegono Superiore ha seguito da casa i lavori del Comune, in continuo contatto telefonico con gli uffici.

“Sono a casa, sto bene, i pochi e leggeri sintomi influenzali erano passati quasi subito – racconta – Sto lavorando da casa, tenendomi in costante contatto telefonico con gli assessori e gli uffici comunali.  C’è un po’ di noia ma sapendo quello che può causare il Covid e quello che hanno passato anche alcuni venegonesi non è il caso di lamentarsene. Aspetto”.

Casi in crescita in paese

Il sindaco è stato uno dei tanti segni “+” nei report di Ats sulla situazione del contagio covid in paese. Una cinquantina i positivi attuali, il doppio rispetto al dato del 31 dicembre, quasi tutti asintomatici o con sintomatologia lieve e all’interno degli stessi contesti familiari. Segno questo che come già evidenziato in questa seconda ondata le misure di contrasto al virus riescono a fare la loro parte.

“Eravamo arrivati a meno di 20 casi – fa sapere l’assessore Maria Luisa Limido – Poi dalla settimana precedente a Natale abbiamo iniziato a registrare i primi lievi aumenti”.

“Non abbassate l’attenzione”

Un’inversione di tendenza dovuta con tutta probabilità al passaggio dalla zona rossa a quella arancione, così come gli ultimi casi potrebbero avere origine da quello dalla zona arancione alla gialla. Non certo una sorpresa ma un segnale che, anche con l’avvio della campagna vaccinale, non si può cantar vittoria. “Ora più di prima, invito tutti i cittadini allo scrupoloso rispetto delle regole e, dove possibile, anche a qualche cautela in più – ha concluso il sindaco – E’ vero che quasi tutti i nostri casi sono asintomatici ma meno siamo attenti più il virus si diffonde e più è facile che colpisca qualcuno di fragile. Indossiamo correttamente le mascherine anche quando andiamo in casa d’altri, rispettiamo il distanziamento ed evitiamo assembramenti e uscite non necessarie”.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità