Cronaca
Comasca

Sniffa cocaina davanti al Municipio di Appiano Gentile

Il 22enne residente nella Bassa Comasca è stato fermato e segnalato

Sniffa cocaina davanti al Municipio di Appiano Gentile
Cronaca Comasca, 13 Settembre 2022 ore 09:10

Convinto di non essere visto da nessuno, un 22enne si è messo a sniffare cocaina davanti al Municipio di Appiano, ma i carabinieri lo hanno visto.

Sniffa cocaina davanti a tutti, in piazza Libertà

Una sera di tarda estate in piazza Libertà, salotto buono di Appiano Gentile. Qualche gruppo di ragazzi, auto di passaggio e un quarto d'ora allo scoccare della mezzanotte. Insomma, mercoledì 7 settembre doveva essere uno dei tanti mercoledì se non fosse che, davanti a tutti, incurante di chi poteva vederlo, un giovane di 22 anni si è avvicinato al tavolino bianco posto di fronte all'ingresso dell'edificio che ospita gli uffici comunali, ha tirato fuori dalla tasca il suo cellulare, ci ha appoggiato sopra della cocaina e ha iniziato a sniffare come se fosse la cosa più normale del mondo.

L'intervento dei Carabinieri

Il ragazzo, non appianese e residente in un Comune della Bassa comasca,  è stato notato da una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Appiano Gentile che, proprio in quel momento, stava effettuando uno dei tanti controlli sul territorio.

I militari si sono quindi avvicinati e hanno constatato un fatto inoppugnabile: il 22enne stava sniffando in bella vista. E' stato quindi fermato e segnalato come assuntore.

Il ringraziamento del sindaco

Sodisfatto il sindaco Fabrizio Rusconi che rimarca l'efficacia dei controlli, grazie anche al sistema di videosorveglianza: "Ringrazio il maresciallo Tonino Pirisi e i suoi uomini per il tempestivo intervento e la Polizia locale per il supporto. Le telecamere permettono di controllare sistematicamente le attività illecite che avvengono nei punti strategici di Appiano. L’accordo che l’Amministrazione comunale ha recentemente sottoscritto con i Carabinieri permette uno scambio di immagini e informazioni importanti per contrastare questi deplorevoli episodi".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter