Menu
Cerca
Saronno

Silighini: "Leanza orgoglio saronnese, città sempre più del cinema"

Prima della premiazione i due si sono sentiti: "'Ti aspetto per il caffè e porta il David che stasera vincerai".

Silighini: "Leanza orgoglio saronnese, città sempre più del cinema"
Cronaca Saronno, 12 Maggio 2021 ore 09:51

La vittoria del David di Donatello per il miglior trucco di Andrea Leanza ha fatto esplodere la gioia e l'orgoglio di tutta Saronno ieri sera. Soprattutto di chi, come Luciano Silighini, al cinema ha dedicato la sua vita.

Silighini: "Leanza orgoglio saronnese"

"Una gioia immensa. Ho aspettato davanti alla tv stretto al cuscino il momento dell’apertura della busta. Avevo sentito Andrea un’oretta fa e ci siamo dati appuntamento al suo ritorno per festeggiare dicendogli 'Ti aspetto per il caffè e porta il David che stasera vincerai' è così è stato. Sono felicissimo".

Chi parla è Luciano Silighini, regista saronnese, dopo la "notte d'oro" dei David di Donatello che ha visto salire sul palco Andrea leanza premiato per il miglior trucco in Hammamet. E parla con una punta d'orgoglio, perchè prima che la giuria decidesse per il premio, e ancor prima che arrivasse la candidatura dell'artista saronnese, Silighini lo aveva voluto premiare a settembre con il Premio Cultura nei Silighini Golden Awards.

"Quando premiai l’amico Andrea Leanza mi sono augurato che finalmente la città di Saronno possa dare la giusta immagine e anche aiuto a quei tanti figli di questa città che nell’arte emergono sia in Italia che nel resto del mondo. Andrea Leanza è un orgoglio saronnese che porta nel cinema il nome della nostra città ad Hollywood. Lui come gli straordinari pittori, scultori, registi e attori che abbiamo in città devono essere valorizzati e aiutati. Saronno non è solo la città dell’amaretto e delle tante bellezze architettoniche ma è una grande realtà che sta prendendo sempre più piede nel cinema e nell’arte italiana. Non perdiamo più le grandi occasioni che la settima arte ci da e torniamo a fare cultura di alto livello dopo anni di oblio e non considerazione"