Al parco pubblico di Carbonate

Si rifiuta di mostrare ciò che ha in tasca e ferisce i carabinieri: denunciato 17enne di Tradate

Aveva con sè della droga: dovrà rispondere di spaccio, resistenza e lesioni personali. Al Ps finiscono il comandante Solazzo e un collega. 

Si rifiuta di mostrare ciò che ha in tasca e ferisce i carabinieri: denunciato 17enne di Tradate
Cronaca Comasca, 11 Luglio 2021 ore 09:41

 

Si rifiuta di mostrare cosa ha in tasca e cerca di fuggire, il comandante della stazione Carabinieri  di Mozzate e un collega però hanno la meglio e  riescono a bloccarlo. Nella rocambolesca cattura però cadono, si feriscono  e sono costretti a rivolgersi al Ps. E' accaduto al parco Castello di Carbonate. Nei guai un tradatese di 17 anni che aveva addosso della droga.

Si rifiuta di mostrare cos'ha in tasca e ferisce i Carabinieri di Mozzate

Sorpreso nascosto nel parco Castello oppone resistenza ai carabinieri che nel tentativo di bloccarlo durante la fuga fanno una brutta caduta  e rimediano ferite guaribili in qualche giorno. Il giovane, un 17enne, scappava perchè aveva con sè della droga. Ma per il suo comportamento rimedia tre pesanti denunce.

 E' accaduto al parco Castello di Carbonate

I carabinieri della stazione di Mozzate da tempo tenevano sott’occhio il parco Castello a Carbonate dove si erano registrati movimenti sospetti soprattutto da parte di bande di giovani. Proprio nel corso di uno di questi assidui controlli la pattuglia composta dal comandante Roberto Solazzo e da un collega,  ha notato, infrattato nel parco pubblico, un minorenne. Insospettiti si sono avvicinati, ma alla richiesta di mostrare cosa avesse nelle tasche rigonfie dei pantaloni il giovanotto si è opposto. Vani i tentativi di persuaderlo. Il giovanotto pur di eludere il controllo ha cercato di svignarsela. Trattenuto non si è dato per vinto e si è divincolato per cercare di scappare. In quel parapiglia i carabinieri non si sono dati per vinti e con coraggio nonostante il brutto ruzzolone si sono rialzati e pur doloranti e feriti sono riusciti a bloccarlo definitivamente.

 Il 17enne aveva la droga in tasca, denunciato

Condotto in caserma i sospetti sono stati fugati: nelle tasche de pantaloni il minorenne aveva diversi grammi di marijuana e hashish, che avrebbe venduto al dettaglio. E così oltre alla  denuncia per spaccio di droga (su cui si stanno ancora concentrando le indagini dei carabinieri) il minore (un tradatese originario di Locate Varesino) dovrà rispondere di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Il comandante Solazzo e il collega nel tentativo di bloccarlo e fermare la sua fuga hanno riportato ferite e traumi e sono stati medicati dal personale del Ps di Tradate. Sono stati dimessi con diversi giorni di prognosi.