Scuola

Scuola ai blocchi di partenza: il messaggio dell’Amministrazione di Castellanza

“L’intenso lavoro di rete ha coinvolto anche l’Ufficio Tecnico – dichiara il sindaco Mirella Cerini - per l’adeguamento degli spazi in ciascun plesso nel rispetto del distanziamento imposto dalle disposizioni normative".

Scuola ai blocchi di partenza: il messaggio dell’Amministrazione di Castellanza
Valle Olona, 13 Settembre 2020 ore 11:01

Il nuovo anno scolastico è alle porte. L’amministrazione comunale di Castellanza ha quindi voluto mandare un messaggio a tutti gli alunni e alle famiglie.

Il messaggio dell’Amministrazione agli alunni

“Sono ormai pochi i giorni che ci separano dal suono della prima campanella che darà l’avvio al nuovo anno scolastico, tanto atteso dopo il lungo periodo di chiusura dovuto all’emergenza sanitaria da COVID-19. Una ripartenza che, all’Istituto Comprensivo di Castellanza, avverrà in presenza per tutti gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado, in piena sicurezza e nel rispetto del quadro normativo vigente. L’Amministrazione Comunale di Castellanza, con il supporto degli uffici comunali competenti, ha dato avvio, dopo l’emanazione del Piano Scuola da parte del MIUR a fine giugno, ad una fitta interlocuzione con la Dirigenza scolastica dell’Istituto Comprensivo con l’obiettivo di analizzare bisogni e risolvere criticità in vista della ripartenza del nuovo anno scolastico. Grande è stato il lavoro organizzativo del dirigente, prof. Giuseppe Rizzo, che ha curato ogni dettaglio relativo a orari, accessi, sistemazione aule e ambienti in ciascun plesso. Ciò garantisce il pieno funzionamento della scuola, con gli alunni in presenza senza sacrificare il tempo scuola scelto dalle famiglie, a tutto vantaggio della didattica, cosa non del tutto scontata. Ogni plesso avrà orari scaglionati in entrata e in uscita, con percorsi differenziati per evitare assembramenti; ogni aula è stata predisposta secondo la normativa vigente”.

Le parole del sindaco Mirella Cerini

“L’intenso lavoro di rete ha coinvolto anche l’Ufficio Tecnico – dichiara il sindaco della Città di Castellanza, arch. Mirella Cerini – per l’adeguamento degli spazi in ciascun plesso nel rispetto del distanziamento imposto dalle disposizioni normative. Si è trattato di un lavoro molto complesso considerati i tempi estremamente ridotti e un quadro normativo in continuo aggiornamento; l’impegno e la scrupolosa attenzione messa in campo dai tecnici del Settore ha portato ad un risultato ottimale”.

Particolare attenzione ha richiesto, ad esempio, la riorganizzazione del servizio mensa per il quale è stato necessario rivedere ambienti, flussi in ingresso e in uscita e modalità distributive del pasto, in accordo con la ditta aggiudicataria della gara d’appalto.

Altrettanta complessità contraddistingue il servizio trasporto che si è dovuto “sdoppiare” per garantire il servizio sia in entrata che in uscita agli alunni delle scuola secondaria di primo grado. Il servizio sarà suddiviso in 2 corse in andata (la mattina) e 2 corse in ritorno (il pomeriggio) con una leggera riduzione del percorso e modifica dello stesso per la non percorribilità del ponte di via Piave. Il servizio garantirà, comunque, il trasporto in entrata e in uscita degli alunni (che dovranno essere dotati di mascherina) secondo i nuovi orari. “Ovviamente si tratta, almeno per il mese di Settembre e di Ottobre, di un orario sperimentale che quindi potrà subire qualche ritocco. Pertanto – conclude il sindaco Mirella Cerini – chiediamo alle famiglie pazienza e comprensione per un servizio che sta partendo con modalità del tutto nuove”.

Non è venuta meno anche l’attenzione ai soggetti più fragili per i quali viene garantita fin da subito l’assistenza educativa specialistica, con le modalità valide ed efficaci degli anni precedenti.

Il servizio pre e post scuola è ancora in fase di valutazione

Sono ancora in fase di valutazione i servizi di pre e post scuola nei plessi delle scuole primarie Manzoni e De Amicis: l’Amministrazione Comunale ne riconosce l’importanza per le famiglie nell’ottica di favorire la conciliazione tra vita e lavoro, ma si è in attesa di specifiche indicazioni in materia.

L’inizio dell’anno scolastico sarà certamente una sfida che vedrà tutti impegnati e che richiederà da parte di ogni soggetto coinvolto, famiglie comprese, un grande sforzo di collaborazione, disponibilità e flessibilità nel rispetto di tutte le disposizioni. Sarà necessario, soprattutto nel primo periodo, avere un atteggiamento di grande collaborazione da parte di tutti in quanto, i primi tempi, rientrano in una fase di sperimentazione che potrà richiedere adeguamenti ad eventuali nuove situazioni.

“Questo è un momento significativo per tutti, ma in modo particolare per i ragazzi che, rientrando a scuola, possono vivere di persona quelle esperienze formative che sono un momento chiave della fase evolutiva. Gli adulti si sono fatti carico delle ansie e delle difficoltà di questo momento: ai ragazzi lasciamo la serenità di vivere con entusiasmo un anno scolastico che auguriamo proficuo”, dichiara la consigliera con delega all’Istruzione, prof.ssa Rosangela Olgiati.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia