Cronaca
Saronno

Saronno, 80enne a terra sanguinante dopo una caduta: "Grazie alla signora che è intervenuta"

Prima della chiamata ai soccorsi l'anziana aveva trascorso cinque minuti di dolore a terra, da sola. Il ringraziamento pubblico del figlio alla buona samaritana che non ha fatto finta di nulla

Saronno, 80enne a terra sanguinante dopo una caduta: "Grazie alla signora che è intervenuta"
Cronaca Saronno, 19 Gennaio 2022 ore 10:16

Ieri sera per circa cinque, interminabili, minuti un'anziana è rimasta a terra dolorante e sanguinante dopo una caduta. Fino all'arrivo di una buona samaritana che ha allertato i soccorsi.

Saronno, l'80enne cade a terra

Il fatto è avvenuto intorno alle 18.30 lungo la Sp30, viale Prealpi. Una donna di 80 anni stava passeggiando quando a un certo punto è inciampata a causa di una sporgenza del manto del marciapiede. Una brutta caduta, specialmente a quell'età, frontale e senza che l'anziana sia riuscita ad "attutirla".

Cadendo, l'80enne si era lussata i polsi e aveva picchiato violentemente il volto a terra, riportando la rottura del naso. E lì, a terra, sanguinante e dolorante, sarebbe rimasta per almeno cinque minuti fino al soccorso di una passante, che ha chiamato i soccorsi che l'hanno poi trasferita in ospedale in codice giallo.

A raccontarlo, e a ringraziare pubblicamente la donna, è il figlio che ha voluto scrivere quanto successo sulle pagine del gruppo Facebook cittadino.

"Volevo ringraziare pubblicamente la signora che ieri pomeriggio verso le 18,30 ha soccorso mia mamma dopo essere caduta sul marciapiede in viale Prealpi - ha scritto il figlio -  È caduta dopo essere inciampata su di una sporgenza sull'asfalto... È rimasta per terra, dopo aver picchiato la faccia, quindi in una maschera di sangue, per 5 minuti buoni... Non passava nessuno e solo questa signora si trovava a passare di lì.... Dopo aver chiamato l'ambulanza e fatto 5 ore al pronto soccorso, le hanno riscontrato la rottura del naso e una lussazione ai polsi... Mia mamma ha 80 anni e rimanere quel tempo da sola e al buio l'ha spaventata più del dolore al viso... Grazie ancora cara signora, il suo aiuto e il suo soccorso sono stati davvero utili e indispensabili"

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter