Cronaca

Relazione e figlio col suocero, il giudice: "Nessuna violenza"

Caduta ogni accusa per il 59enne di Venegono Inferiore.

Relazione e figlio col suocero, il giudice: "Nessuna violenza"
Cronaca Saronno, 25 Marzo 2019 ore 16:44

Assolto il 59enne di Venegono Superiore che era stato accusato dalla nuora 33enne di averla violentata per anni. Una relazione da cui i due hanno avuto anche un figlio.

Relazione e figlio col suocero, assolto l’uomo

Nessuna violenza, la relazione e i rapporti tra la nuora e il suocero furono consenzienti. Si è chiusa nei giorni scorsi al tribunale di Busto Arsizio una vicenda famigliare avvenuta dal 2009 a Venegono Inferiore. Il dibattimento in aula ha infatti convinto il giudice che la prima ricostruzione, basata sulle indagini e sulle dichiarazioni della 33enne comasca, era ben lontana dalla verità. Ad esempio, lei aveva riferito che durante un ricovero dopo la perdita di due gemelli di cui era incinta col compagno, il suocero la portò nel prato dell’ospedale dove, approfittando del suo stato poco lucido dovuto al valium, le sarebbe “saltato addosso” violentandola. E così numerosi altri che però, sentita anche la controparte, sono risultati essere più episodi di una “strana” relazione che di violenza sessuale. Tanto che, è emerso dal processo, era lei stessa a prenotare e pagare le stanze di alberghi e motel dove si incontrava col suocero, all’insaputa del compagno.

Il servizio su La Settimana di Saronno in edicola da venerdì 29 marzo.

LEGGI ANCHE: “Violentata per anni”, suocero a processo

 

Seguici sui nostri canali