Cronaca
Busto Arsizio

Rapina in un bar, botte al proprietario, a un cliente e poi ai poliziotti

Nemmeno la minaccia del taser è riuscita a fermare il 21enne

Rapina in un bar, botte al proprietario, a un cliente e poi ai poliziotti
Cronaca Busto Arsizio, 01 Settembre 2022 ore 14:25

Nella serata di ieri, mercoledì 31 agosto, la Polizia di Stato di Busto Arsizio ha tratto in arresto un uomo di cittadinanza turca di 21 anni resosi
responsabile di rapina impropria aggravata e resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Rapina nel bar, botte al proprietario, a un cliente e ai poliziotti

L'uomo dopo aver consumato una rapina impropria all'interno di un bar del centro cittadino di Busto Arsizio e aver malmenato il titolare del locale ed un avventore che avevano tentato di impedirgli di portare a compimento il reato si è dato alla fuga.

Prima che gli operatori della Squadra Volante del Commissariato di Busto Arsizio riuscissero ad individuarlo, erano stati fermati da un altro ragazzo che li portava a conoscenza dell'essere stato, solo qualche istante prima, avvicinato da un uomo la cui descrizione corrispondeva a colui che questi stavano ricercando. L'uomo gli aveva strappato il telefono di mano ed alla rimostranza del ragazzo gli aveva scagliato contro lo stesso cellulare e l'aveva colpito con un pugno al volto per poi darsi nuovamente alla fuga.

Qualche minuto più tardi gli operatori della Squadra Volante sono riusciti a individuare l'uomo, seduto in Piazza Vittorio Emanuele e che, alla vista degli operanti, ha iniziato a fuggire inseguito dagli agenti e da un equipaggio della Polizia Locale nel frattempo allertata ed intervenuta in supporto.

Inseguito sino alla Via Fratelli d'Italia il fuggitivo è stato raggiunto e di tutta risposta ha iniziato a opporre resistenza, colpendo fisicamente gli operatori. La calma è stata ripristinata solo quando uno degli agenti ha estratto il Taser in dotazione e solo dopo che il 21enne ha capito quali sarebbero state le conseguenze cui andava incontro.

Non appena gli operanti si sono avvicinati per fermarlo, lui però si è alzato di scatto colpendone violentemente uno con una gomitata all'addome e con una testata un altro, dando inizio a una nuova colluttazione vinta, non senza difficoltà, dalle divise.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter