Cronaca
Legnano

Rapina in centro, minaccia alla commessa: "Se mi denunci torno e ti ammazzo"

Il grave episodio è avvenuto la sera dell'Immacolata in centro a Legnano

Rapina in centro, minaccia alla commessa: "Se mi denunci torno e ti ammazzo"
Cronaca Alto Milanese, 10 Dicembre 2022 ore 13:07

Un episodio gravissimo ai danni di Simona Scura, commerciante di Corso Garibaldi a Legnano.

Una rapina violentissima

Simona Scura, commerciante di Corso Garibaldi a Legnano, è stata vittima di una brutta rapina la sera dell'8 dicembre, giorno dell'Immacolata. Lei gestisce un negozio di abbigliamento in centro città, è molto conosciuta, ma questo non ha fatto differenze: il rapinatore non ha avuto scrupoli nei suoi confronti.

La corsa al Pronto soccorso

La vicenda è stata raccontata proprio dalla commerciante sui suoi profili social. La titolare del negozio ha raccontato di essere stata aggredita da un uomo che con violenza le ha sottratto l'incasso, una collana d'oro anelli. Ma non solo: la cosa più drammatica è che dopo la rapina, l'uomo l'avrebbe "trascinata come fosse uno straccio" per il negozio. E' stato necessario, chiaramente, andare al Pronto soccorso per farsi medicare.

Le riflessioni dopo l'avvenimento

"Mi domando a cosa serve darsi da fare, lavorare con coscienza e dedizione, impegnarsi per tenere in piedi la propria attività per poi rischiare la vita in un attimo - ha scritto - Mi colpevolizzo per non essere stata in grado di evitare lo scontro o la situazione, mi dico "se fossi stata più attenta", "se non fossi andata verso la porta dandogli modo di aggredirmi", sono tanti i se... Ma una cosa è certa, mi sono salvata"

Le ultime terribili parole dell'aggressore

Oltre l'aggressione, la rapina... Anche le minacce. La titolare del negozio racconta, infatti: "Le ultime parole dette dall'aggressore sono state: se mi denunci torno e ti ammazzo. Nel caso tornasse spero ci siano delle pattuglie in zona a presidiare l'orario di chiusura".

Tante manifestazioni d'affetto alla commerciante

Colleghi, amici, clienti, tutti hanno manifestato vicinanza alla commerciante vittima di questa orribile rapina. Ha ringraziato tutti:

"Io voglio respirare tutto il vostro bene per contrastare quanto di più negativo mi ha attraversato... Vi voglio bene per quanto mi state donando!".

Seguici sui nostri canali