Gallarate

Rapina, estorsione e lesioni: latitante arrestata a Gallarate

Da anni sfuggiva alla condanna per dei reati commessi nel 2006 a Cardano al Campo

Rapina, estorsione e lesioni: latitante arrestata a Gallarate
Gallarate, 25 Settembre 2020 ore 16:56

Ieri mattina, giovedì 24 settembre, una 60enne marocchina che risultava latitante all’estero è stata arrestata a Gallarate: era ricercata per rapina, estorsione e lesioni personali.

Rapina, estorsione e lesioni: latitante all’estero, trovata a Gallarate

Nella mattinata di ieri, l’attenzione degli Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Gallarate, è stata attirata da due individui. In particolare la donna, presentava una somiglianza con una sessantenne marocchina, destinataria di un provvedimento restrittivo al quale si era sottratta da lungo tempo dandosi alla latitanza all’estero.

Da un immediato controllo al terminale S.D.I, la donna era proprio la cittadina marocchina destinataria di mandato di cattura per l’esecuzione della pena della reclusione di 4 anni e 6 mesi (oltre al pagamento della pena pecuniaria di 1200 euro) per i reati di rapina aggravata, estorsione e lesioni personali commessi a Cardano al Campo nel 2006, mentre l’uomo risultava destinatario di un provvedimento di notifica relativo ai motivi ostativi al rilascio in suo favore del permesso di soggiorno.

Portata in carcere a Como

Una volta accertate le esatte identità dei fermati a mezzo dei rilievi fotodattiloscopici, gli Agenti hanno proceduto agli adempimenti di Legge nei loro confronti: La donna, dopo una tappa al Pronto soccorso per essere visitata dai sanitari di turno a causa di una lieve crisi ansiosa da cui è stata colta, è stata associata presso il Carcere di Como, l’uomo, invece, ha lasciato autonomamente il Commissariato, dopo la notifica a suo carico.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia