Cronaca
Alcuni consigli

Raccolta funghi, ecco cosa fare nel Parco dei Mughetti

Le indicazioni fornite dal Parco

Raccolta funghi, ecco cosa fare nel Parco dei Mughetti
Cronaca Saronno, 06 Novembre 2022 ore 11:30

Raccolta funghi, ecco alcune informazioni utili dal Parco dei Mughetti.

Raccolta funghi, le indicazioni del Parco dei Mughetti

La raccolta funghi all’interno dell’area è gratuita e libera, quindi non serve alcun permesso né il pagamento di contributi.
E’ consentita dall’alba al tramonto, si riferisce ai soli corpi epigei (fuori terra) che possono essere prelevati solo manualmente, senza l’ausilio di attrezzi, se non per il taglio del gambo delle specie di Armillaria spp.

Qual è il limite massimo giornaliero

Il limite massimo giornaliero di raccolta per persona è di 3 chilogrammi di funghi, eccezion fatta per gli esemplari di Armillaria spp., per i quali non sono indicati limiti quantitativi. Alla raccolta deve seguire la pulitura sommaria del corpo fruttifero in loco.
Per il trasporto dei funghi è fatto obbligo di utilizzare contenitori idonei a favorire la dispersione delle spore (es. cestini o retine), quindi non sono ammessi sacchetti o contenitori di materiale plastico chiusi.

Si consiglia la raccolta delle sole specie commestibili conosciute

«Si raccomanda di evitare l'accesso alle aree boschive con la propria auto privata, lasciandola parcheggiata all'esterno del Parco oppure, ove possibile, in prossimità dei cartelli di divieto di transito - aggiungono dal Parco - Si consiglia la raccolta delle sole specie commestibili conosciute. Per qualsiasi dubbio sul riconoscimento si può fare riferimento all'ispettorato micologico dell’A.T.S. Insubria. La vigilanza sulla raccolta funghi è in capo ai Carabinieri Forestali, alla Polizia Provinciale e alle Guardie Ecologiche Volontarie».

Seguici sui nostri canali