Cronaca
Ambiente

Quasi 10 milioni dalla Regione per ripulire l'ex INSA

Maxi intervento della Regione a sostegno dei due Comuni per ripulire finalmente l'ex fabbrica dai rifiuti abbandonati al suo interno

Quasi 10 milioni dalla Regione per ripulire l'ex INSA
Cronaca Valle Olona, 04 Dicembre 2022 ore 14:19

La Giunta regionale, su proposta dell'assessore regionale all'Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, ha approvato la delibera relativa al 'Programma annuale di interventi per le misure di prevenzione connesse alle attività di gestione dei rifiuti per l'anno 2022'. Quasi la metà dei fondi andranno a Cairate e Fagnano, per l'ex INSA

Rifiuti abbandonati, quasi 10 milioni per l'ex INSA

Regione Lombardia destina in questo modo 19.092.686 euro a 10 comuni lombardi impegnati in interventi di rimozione rifiuti abbandonati e messa in sicurezza di aree per prevenire il rischio di incendi e di contaminazione di terreni e falde, laddove la situazione comporterebbe altrimenti rischi per la salute e per l'ambiente.

I comuni che hanno richiesto e ottenuto il sostegno sono Vizzolo Predabissi (Mi), Sant'Angelo Lodigiano (Lo), Cairate (Va), Fagnano Olona (Va), Redavalle (Pv), Gambolò (Pv), Sartirana Lomellina (Pv), Gravellona Lomellina (Pv), Santa Giuletta (Pv) e Gessate (Mi).

Il luogo dell'intervento tra Fagnano e Cairate

Oneri troppo pesanti per i singoli Comuni

La legge statale, infatti, prevede che spetti ai comuni intervenire in gravi situazioni quali grandi abbandoni di rifiuti pericolosi e discariche abusive, ma l'onere per loro può essere troppo pesante, per questo Regione interviene sostenendoli, finanziando gli interventi sulla base di una dettagliata istruttoria tecnica.

Le amministrazioni locali, come previsto dalla delibera, dovranno inoltre 'operare puntuali azioni finalizzate alla rivalsa economica verso i soggetti obbligati in solido all'esecuzione delle opere finanziate', perché sia rispettato il principio di 'chi inquina paga'.

Cattaneo: "Prevenzione delle contaminazioni"

"Continua il lavoro di Regione Lombardia a difesa dell'ambiente. Questi in particolare - commenta l'assessore regionale Cattaneo -  sono interventi importanti in quanto consentono ai comuni di ripulire aree spesso abbandonate con mirati interventi di rimozione e smaltimento di rifiuti. L'importanza di queste attività - prosegue Cattaneo - è altissima. Tuteliamo in questo modo le acque, la salute delle persone, la biodiversità, oltre che mettere in atto interventi propedeutici al recupero delle aree interessate. Un plauso va ai comuni lombardi impegnati direttamente in questi interventi e agli enti coinvolti. Regione Lombardia continuerà a sostenere i comuni che avviano questo tipo di interventi".

A seguire le aree interessate e gli importi concessi ai singoli comuni.

  • Cairate, ex INSA, 9.300.000 euro;
  • Fagnano Olona, ex INSA, 500.000 euro;
  • Gambolò, ex Metalplast Srl, 3.283.665 euro;
  • Gessate, capannone abbandonato in via Fermi, 755.180 euro;
  • Gravellona Lomellina, ex Biraghi, 910.000 euro;
  • Redavalle, intervento in località Cascina Nuova, 111.728 euro;
  • Santa Giulietta, ex Vinal, 409.920 euro;
  • Angelo Lodigiano, intervento in località Cascina Belfuggito, 1.340.157 euro;
  • Sartirana Lomellina, ex Aurora Attività Innovative Srl, 1.773.300;
  • Vizzolo Predabissi, ex discarica in località Cascina Montebuono, 708.735 euro.
Seguici sui nostri canali