Piazza Monte Grappa

Proteste Dpcm anche a Varese: ieri centinaia in piazza, oggi il bis VIDEO

Dopo il coprifuoco non sono mancati i momenti di tensione ieri sera in piazza Monte Grappa, con petardi e fumogeni lanciati contro le forze dell'ordine

Cronaca Varese, 28 Ottobre 2020 ore 08:43

Dopo le piazze dei capoluoghi, ieri sera (martedì 27 ottobre) le proteste di cittadini e commercianti contro il nuovo Dpcm sono arrivate anche a Varese, in piazza Monte Grappa.

Proteste Dpcm a Varese contro chiusure e "dittatura sanitaria"


Tricolori, Inno di Mameli, striscioni, fumogeni, cori contro il Governo e il Presidente Attilio Fontana e anche uno striscione omofobo contro Giuseppe Conte e il suo portavoce Rocco Casalino. Tante voci, tanta rabbia, nella protesta di ieri sera in piazza Monte Grappa a Varese contro le nuove misure imposte dal Dpcm e dall'ordinanza regionale. Una manifestazione eterogenea, nata dal tam tam sui social e dalle chat Whatsapp e tenutasi nonostante la richiesta preoccupata a Prefetto e Questore di impedirla lanciata nel pomeriggio dal sindaco Davide Galimberti.

Ad organizzarla, come spiegato dal militante di Forza Nuova Francesco Tomasella, il primo a prender la parola e arringare la folla nella serata, il comitato spontaneo Varese Libera. Ma il microfono non è stato solo suo: nel corso della serata hanno preso la parola anche tanti cittadini: chi ha perso il lavoro, chi ha dovuto chiudere il proprio negozio, chi non sa se domani il lavoro l'avrà ancora e chi denuncia la violazione delle libertà personali a colpi di decreto fino a chi si oppone all'obbligo di indossare la mascherina e all'idea che il coronavirus sia così pericoloso.

Tutto "tranquillo" fino alle 23, ora del coprifuoco. Scattata l'ora X si è mostrata un'altra anima della protesta. Dopo che la piazza si è svuotata diversi sono tornati a radunarsi e a lanciare petardi e fumogeni contro le forze dell'ordine, partendo poi in corteoin via Veneto e via Morosini raggiungendo piazzale Kennedy.

E oggi, mercoledì , è prevista una nuova manifestazione sempre in piazza Monte Grappa, dalle 15 alle 20. La chiamata è rivolta a "ristoranti, bar, ambulanza, operatori del mondo dello sport, professionisti, produttori e tutti i settori discriminati e colpiti dalle nuove misure".

TORNA ALLA HOME