Menu
Cerca
Preso

Preso il piromane dei rifiuti di Saronno: il giorno prima aveva tentato anche una rapina

Si tratta di un cinquantenne di origini piemontesi, protagonista ieri anche di un tentativo di rapina

Preso il piromane dei rifiuti di Saronno: il giorno prima aveva tentato anche una rapina
Cronaca Saronno, 30 Aprile 2021 ore 16:17

E’ stato identificato e arrestato il piromane che questa notte ha appiccato una decina di incendi ai cumuli di rifiuti del centro lasciati sulla strada in attesa del ritiro.

Preso il piromane dei rifiuti di Saronno

Nelle prime ore della mattinata, la Centrale operativa dei Carabinieri di Saronno è stata allertata in quanto vi erano diversi cumuli di rifiuti, lasciati all’esterno per la raccolta differenziata che stavano andando a fuoco. I Militari della Stazione di Saronno intervenuti, notavano un soggetto che si allontanava velocemente da uno dei luoghi ove erano state appiccate le fiamme in via Garibaldi, lasciando qualcosa in terra durante la fuga che si è scoperto poi essere un accendino. Dopo un breve inseguimento, l’uomo, un cinquantenne di origini piemontesi è stato bloccato e portato presso gli uffici della compagnia per accertamenti.

3 foto Sfoglia la gallery

L’atteggiamento alla vista dei militari, le immagini estrapolate da impianti di videosorveglianza e la ricostruzione dei suoi spostamenti, hanno consentito di acclarare le responsabilità in capo all’uomo riguardo gli incendi della notte scorsa che hanno riguardato anche dei rifiuti adiacenti ad alcuni alberi che per fortuna non hanno consentito il propagarsi delle fiamme probabilmente perché ancora bagnati dalle precipitazioni piovose della giornata.

Non solo incendi: il giorno prima una tentata rapina

Inoltre nel proseguo delle indagini è stato scoperto che lo stesso il giorno precedente si era già reso responsabile del danneggiamento dei distributori di alimenti e bevande nella centrale piazza Libertà sempre tentando di appiccare il fuoco e una rapina impropria in quanto aggrediva con calci e pugni, alcune persone che cercavano di impedirgli di allontanarsi da una nota pasticceria del centro senza pagare i prodotti che si era fatto consegnare. Terminati gli accertamenti e le formalità di rito, l’uomo è stato tradotto presso il carcere di Busto Arsizio.

Si fa la conta dei danni

Dal Comune, soddisfazione e ringraziamento per il rapidissimo intervento di questa notte e per la rapidità con cui i militari sono riusciti ad individuare e arrestare il piromane.

“Un plauso agli uomini del Capitano Suriano che, anche in questa occasione, hanno lavorato con grande professionalità ed estrema rapidità: all’Arma dei Carabinieri va il ringraziamento, a nome dell’intera comunità saronnese, dell’Amministrazione comunale. L’azione tempestiva delle forze dell’ordine deve servire da monito per coloro che hanno in mente azioni scellerate dello stesso tipo contro la città e i saronnesi – si legge in una nota del Comune – In particolare, il Sindaco Augusto Airoldi e l’assessore Franco Casali hanno seguito da vicino le vicende legate all’arresto da parte dei Carabinieri di Saronno del piromane che stanotte ha appiccato dolosamente un incendio, bruciando alcuni contenitori carrellati, pavimentazioni e un bagolaro a fine Corso Italia e in via Garibaldi. L’Amministrazione si è immediatamente attivata per stimare e intervenire sui danni prodotti da questo atto incivile e pericoloso e ringrazia i funzionari del Comune e della Polizia Locale per la solerzia con cui si sono messi in moto”.