Menu
Cerca
Saronno

Presenze “non autorizzate” alla piattaforma ecologica, il Comune scrive ad Econord

Senza mascherine e, soprattutto, senza alcun titolo per stare all'interno della struttura

Presenze “non autorizzate” alla piattaforma ecologica, il Comune scrive ad Econord
Cronaca Saronno, 08 Aprile 2021 ore 16:27

Arrivate da alcuni cittadini delle segnalazioni di presenze “non autorizzate” all’interno della piattaforma ecologica di via Milano a Saronno: il Comune scrive a Econord chiedendo più controlli.

Presenze “non autorizzate” alla piattaforma ecologica di Saronno

Con una richiesta protocollata la scorsa settimana, il Comune di Saronno ha chiesto ad Econord spa, la società che gestisce il Centro di Raccolta Rifiuti di via Milano, di assicurare una puntuale vigilanza sull’area interna della piattaforma, così come previsto dal contratto di igiene urbana in essere.

Alla fine di marzo, infatti, l’Amministrazione comunale ha ricevuto alcune segnalazioni relative alla presenza, all’interno del centro di raccolta, di soggetti non autorizzati (tra l’altro privi di mascherina) che stazionavano per lungo tempo nell’area di smistamento dei rifiuti, nonostante la presenza della guardia giurata. In base al regolamento e al contratto con Econord spa, che ha subappaltato il servizio di vigilanza, le guardie devono garantire la sicurezza e il decoro dell’area, impedendo ingressi di soggetti non autorizzati ed eventuali molestie.

“Chiediamo quindi ad Econord di farsi parte diligente presso il subappaltatore, nei confronti del quale l’Amministrazione non intrattiene alcun rapporto contrattuale diretto – spiega l’assessore Franco Casali – affinché sia svolto con maggiore diligenza ed efficacia il servizio di guardiania, al fine di garantire ai cittadini che utilizzano il servizio un accesso sicuro, ed evitare quindi ingerenze improprie da parte di terzi”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli