Cronaca
GDO a KM0

Premio Innovazione giovane in agricoltura, c'è anche il pane di Castelseprio

Il primo pane Made in Varese di Massimiliano Martegani sul podio del Museo dei Violino a Cremona

Premio Innovazione giovane in agricoltura, c'è anche il pane di Castelseprio
Cronaca Valle Olona, 16 Ottobre 2021 ore 10:54

Anche Castelseprio, e Varese, sul podio del Museo dei Violino a Cremona per i premi all’innovazione giovane in agricoltura. Dai detergenti per la casa e oli essenziali prodotti con la lavanda coltivata dall’ex parà diventato agricoltore ai micro ortaggi che durante lo sviluppo vengono accuditi da un computer, fino alle piantine per acquario fertilizzate direttamente dai pesci.

La Pagnotta Varesina di Castelseprio vince nel "Fare Rete"

Dal frumento coltivato sul territorio alla lavorazione e alla grande distribuzione: è la filiera completa del progetto “Pagnotta Varesina” che ha dato vita al primo pane made in Varese e di cui Massimiliano Martegani è uno dei protagonisti.

Lui, giovane agricoltore di Castelseprio, ha fatto rete con altri coltivatori della provincia per seminare, curare e raccogliere il frumento; Coldiretti e il Consorzio Agrario Lombardo hanno fornito l’assistenza tecnica; un’importante insegna della Gdo, Tigros, ha messo a disposizione il suo laboratorio di panificazione e una rete di vendita di 40 negozi dove trovare un pane ottimo, controllato e a filiera corta completamente tracciata che ha subito incontrato il favore dei consumatori, tant’è che si pensa a un ampliamento della gamma dei prodotti estesa anche ad altri cereali.

Il progetto ha anche un aspetto etico, perché ha permesso di riconoscere un prezzo del cereale superiore al valore medio di mercato, valorizzando il lavoro degli agricoltori coinvolti. Insomma, un esempio virtuoso di filiera corta dal campo alla Gdo.