Pianbosco

Polizia nei boschi di Tradate: sequestrati due etti di droga, armi e munizioni

Individuato e smantellato un bivacco dei pusher abbandonato alla vista degli agenti.

Polizia nei boschi di Tradate: sequestrati due etti di droga, armi e munizioni
Saronno, 30 Gennaio 2020 ore 12:34

Operazione della Polizia di Stato al setaccio delle stazioni di Tradate e Saronno e poi all’interno del Pianbosco.

Droga e armi nei boschi di Tradate

Due etti di droga, coltelli, machete e munizioni. Un “bottino” ingente quello sequestrato dalla Squadra Mobile della Polizia di Stato che ieri, mercoledì 29 gennaio, si è addentrata insieme agli uomini della Locale all’interno del Pianbosco, una zona purtroppo ben nota per i traffici illeciti che trovano riparo al suo interno. Incamminatisi lungo uno dei sentieri, gli agenti hanno notato un giovane con fare sospetto a pochi metri da un bivacco, impegnato ad allestire quella che si sarebbe poi rilevata una stazione di spaccio.

Cocaina ed eroina in quantità

Alla vista delle divise il giovane si è subito dato alla fuga all’interno dei boschi, facendo perdere le sue tracce e gridando per avvertire gli altri “frequentatori” dell’area. Colto alla sorpresa però ha lasciato tutto nel bivacco. Qui gli agenti hanno trovato 50 grammi di cocaina e 250 grammi di eroina, che una volta tagliata e rivenduta (era ancora “solida” e non in polvere) avrebbe portato nelle tasche degli spacciatori dai 7mila ai 10mila euro. Oltre alla droga, tutto l’armamentario per “difendere” i propri traffici: diversi coltelli di grosse dimensioni, cartucce per fucili da caccia a pallettoni e alcuni machete.

Controlli nelle stazioni

Prima di addentrarsi nei boschi, gli agenti della Polizia di Stato hanno passato al setaccio le stazioni di Tradate e di Saronno, altri luoghi in cui sono stati rilevati fenomeni di spaccio e criminalità, dove si è proceduto all’identificazione di diverse persone. L’operazione di ieri rientra tra i servizi di controllo del territorio disposti dal Questore di Varese, in collaborazione con il Reparto Prevenzione Crimine di Milano e della Polizia locale dei due Comuni.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE